mercoledì 26 maggio 2021

Un tour per scoprire i tesori di Montegranaro. Domenica 30 maggio andiamo in cerca di tesori.

 

Arkeo sta cercando di far ripartire il turismo a Montegranaro. Negli anni passati abbiamo portato tantissima gente a scoprire il nostro paese, dimostrando che ha molto da offrire al turismo culturale. Poi c’è stato il terremoto che ci ha frenato e infine la pandemia che ci ha bloccato. Ma non ci siamo mai fermati, abbiamo sempre lavorato e pensato al futuro, prendendo iniziative e credendo fortemente che Montegranaro ha un futuro anche nel mondo del turismo, e che questo potrà portare lavoro e ricchezza anche per questo paese che ha sempre avuto tutt’altra vocazione, ma che nasconde dei tesori di grande valore.

In collaborazione con Marca Fermana e con Slow Marca, abbiamo organizzato un tour di Montegranaro per domenica prossima, 30 maggio. È un tour completo, che toccherà i siti storico-culturali più importanti del tessuto urbano: si partirà da San Serafino per salire in piazza, con tappa presso la Torre dell’Annunziata, i portali di SS.Salvatore e San Francesco, la piazza stessa con Municipio, tappa presso la splendida cappellina di San Michele Arcangelo, aperta esclusivamente per noi, per finire col complesso monumentale di SS.Filippo e Giacomo che racchiude anche la preziosissima Sant’Ugo. Purtroppo non avremo modo di vedere San Francesco, attualmente oggetto di restauro, e San Pietro, al momento non completamente agibile.

È un tour complesso e articolato che farà scoprire aspetti di Montegranaro sorprendenti e unici, tesori che spesso non notiamo passando, oppure che non conosciamo perché nascosti. A guidare il tour ci sarà Sabina Salusti, guida turistica abilitata, coadiuvata da me e da altri volontari di Arkeo. L’appuntamento è per le ore 16 davanti il santuario di San Serafino e la partecipazione è gratuita previa prenotazione (Marca Fermana 0734/221621 - dal lunedì al venerdì h. 9-13 e 15-19 -WhatsApp al numero 351 5453470 entro sabato 29 maggio).

La partecipazione è aperta a tutti, anche ai Montegranaresi che vogliono scopire o riscoprire il proprio paese.

 

Luca Craia