giovedì 24 novembre 2016

La generosità e la grinta dei settantenni montegranaresi




Il delegato alla consegna della colletta, Guido Eugeni, e il Presidente de L'Abbraccio, Luciano Pini.

È abbastanza normale festeggiare il compleanno collettivo dei nati in un determinato millesimo, figuriamoci se non è una grande festa quando si supera il traguardo dei settant’anni e si inizia la seconda giovinezza. Così i settantenni freschi di compleanno nel 2016 a Montegranaro hanno voluto ritrovarsi per stare insieme in allegria e spensieratezza.
Ancora Guido Eugeni col Presidente della Croce Gialla, Graziano Salvatelli
Ma non hanno dimenticato la solidarietà, nella quale a Montegranaro siamo davvero dei campioni, tra associazioni di volontariato e iniziative spontanee. Così i ragazzi del ’46, durante la festa, hanno fatto una colletta e devoluto quanto raccolto a due associazioni che fanno un gran bene al paese e al territorio: la Croce Gialla e L’Abbraccio.
Un momento della festa
“Abbiamo scelto la donazione come gesto concreto di partecipazione alla vita della comunità cittadina”, dicono gli organizzatori, tra i quali, oltretutto, ci sono numerosi volontari attivi nelle stesse e in altre associazioni. Il grande cuore di Montegranaro fa festa ma non dimentica chi è più sfortunato dimostrato da questi ragazzi maturi che sono un esempio per le giovani generazioni e confermano l’attaccamento alla loro città.

Luca Craia