lunedì 1 novembre 2021

Sutor sconfitta a Teramo per 70 - 57



Teramo a Spicchi - Sutor Basket Montegranaro  70-57

 

Teramo a Spicchi: Ticic, Guilavogui 4, Di Giorgio ne, Bottioni 18, Bertocco 18, Antonelli 10, Bonci 2, Ragonici ne, Di Donato 3, Triassi, Cucco 15, Di Febo. All: Salvemini.

Sutor Basket Montegranaro: Galipò 8, Masciarelli 11, Angellotti, Torrigiani, Korsunov 10, Alberti 4, Ambrogi ne, Barbante 4, Botteghi 8, Mariani ne, Murabito 12, Crespi. All: Baldiraghi.

Arbitri: Foschini di Russi (Ravenna) e Mele di Forlì. 

Note. Parziali: 20-9, 36-22, 54-42. Tl: Teramo 13/21, Sutor 16/25. Tiri da 3 Punti: Teramo 5/20, Sutor 5/20. Rimbalzi: Teramo 45, Sutor 25.

 

TERAMO – Quarta sconfitta in campionato per la Sutor Montegranaro battuta a Teramo per 70-57. La squadra di Baldiraghi non ha mai dato l’impressione di poter girare la partita, è stata sempre sotto nel punteggio con gli abruzzesi che hanno avuto il controllo della contesa. I gialloblù hanno perso nettamente il duello a rimbalzo (45-25) e non sono stati mai in grado di dare una buona concretezza alla manovre offensive che si sono rivelate farraginose. In difesa qualcosa ha funzionato anche se non alla perfezione e aver raccattato 20 palloni in meno sotto i tabelloni, ha fatto tutta la differenza del mondo.

Cronaca - Dopo il primo canestro da tre punti realizzato da Korsunov la Sutor incontrava tante difficoltà in attacco e in difesa. Teramo con un controparziale di 12-0 al 6’ si portava avanti sul 12-3. Murabito con un tiro libero fermava l’emorragia però, gli abruzzesi con una tripla di Cucco trovavano il massimo vantaggio, più 14, 18-4 a 1’40” dal termine del primo quarto. Baldiraghi prova a trovare le risorse anche dalla panchina inserendo Alberti che firma il canestro del 20-9 punteggio con il quale si chiude il primo periodo.

La Sutor parte bene nel secondo quarto con due liberi di Alberti e un canestro realizzato da Galipò dopo una palla recuperata, 20-13 al 13’. Questo però è un fuoco di paglia, Teramo dsi riorganizza e con quattro punti consecutivi di Antonelli e un canestro di Cucco torna sul più 14, 27-13 al 14’. Galipò prova a metterci una pezza, la gara però è sempre in mano alla compagine di Salvemini che arriva al nuovo massimo vantaggio, 32-17 con una tripla di Di Donato. Il secondo periodo si chiudeva sul 36-22.

Al ritorno in campo, Teramo raggiungeva il nuovo massimo vantaggio, 40-23, la Sutor con un controparziale di 0-9 tornava a meno 8, 40-32. Qui saliva in cattedra Cucco che con otto punti consecutivi ricacciava indietro la Sutor. Al 30’ gli abruzzesi erano sul più 12, 54-42.

Nell’ultimo quarto Teramo volava sul più 21, 63-42, la Sutor anche con quattro punti del giovane Barbante risaliva fino al meno 15, 63-48, ma ormai era troppo tardi. Teramo controllava il ritorno degli avversari e vinceva per 70-57.

“Teramo ha giocato una partita migliore della nostra – ha detto il coach Massimiliano Baldiraghi – con più fame, voglia di vincere e grande attenzione in difesa. Anche noi abbiamo messo in campo una buona difesa, più tattica delle altre volte per cercare di arginare i loro giocatori importanti. La squadra ha tenuto nei primi due quarti però, non siamo stati in grado di fare quasi mai canestro e nel momento i cui anche la Teramo a Spicchi è andata in difficoltà, noi non siamo stati bravi ad approfittarne per riavvicinarci. Nel terzo quarto, la squadra ha realizzato qualche canestro in più difendendo con più energia e ci siamo riavvicinati nel punteggio. Poi sono saliti in cattedra i loro migliori giocatori e noi non siamo più riusciti a rimetterci in scia. Bravi loro a fare le cose giuste quando contava e noi abbiamo fatto un passo indietro però, francamente, Teramo mi è sembrata una squadra molto buona che aveva sì due punti in classifica complice anche un calendario difficile che aveva dovuto affrontare. Adesso ci rimboccheremo le maniche pronti a lavorare con serenità e a giocare la prossima partita al massimo”. 

 

Ufficio Stampa

Sutor Basket Montegranaro