venerdì 22 ottobre 2021

Marco Zengarini diventa sacerdote. Montegranaro pregherà per lui.

In un’epoca in cui i giovani sembrano lontani anni luce dai valori del Vangelo e del cattolicesimo, in cui le vocazioni sembrano essere un ricordo del passato, in cui mancano i pastori e la Chiesa è costretta a riorganizzare il suo ruolo nelle comunità, la notizia che un giovane diventi presbitero è come un raggio di sole in un giorno di pioggia. Marco, a Montegranaro, lo abbiamo visto crescere, e abbiamo visto come ha compiuto il percorso di fede che lo sta portando al sacerdozio. È un giovane di grande valore, di grande cuore e di grande generosità, ma è anche molto preparato, intelligente e capace, specie nelle relazioni interpersonali, qualità che faranno di lui, ne sono certo, un ottimo prete.

Sarà ordinato presbitero sabato 30 ottobre, alle ore 16,00 presso il Duomo di Fermo da Sua Eminenza Rocco Pennacchio, Arcivescovo di Fermo, e dirà la sua prima messa a Montegranaro, il giorno dopo, alle 11, nella sua chiesa, quella appena restituita ai fedeli, la chiesa di San Francesco, dove Marco suonava la chitarra tutte le domeniche, quando era ragazzo. Ed è bello pensare che sia proprio quella chiesa ad accogliere la sua prima esperienza da pastore, davanti al suo popolo, ai suoi amici, alla sua comunità.

Sarà un ottimo sacerdote, Marco, lo sappiamo tutti. Ma credo che, come avviene per i figli, per noi che lo abbiamo visto diventare uomo rimarrà sempre quel ragazzino dolce con la chitarra in mano. Potremo pregare per lui giovedì 28 ottobre, alle ore 21.15 nella chiesa di San Serafino.

 

Luca Craia