sabato 16 ottobre 2021

Assegnate le deleghe ai Consiglieri Comunali. La squadra che amministra Montegranaro è completa.


Come preannunciato il giorno di San Serafino, la squadra di governo che amministrerà Montegranaro per la prossima consiliatura sarà composta non solo dai 5 assessori già nominati lo scorso martedì, ma da tutti i Consiglieri Comunali di maggioranza, ognuno dei quali ha ricevuto dal Sindaco Endrio Ubaldi stamattina, con apposito decreto sindacale, le deleghe di competenza.

Vediamole: come anticipato e secondo logica e buon senso, il bilancio sarà seguito da Ermanno Vitali, insieme alle società partecipate. Vitali riceverà le deleghe piene in quanto estremamente competente in materia quale stimato commercialista preparatissimo nel campo specifico; Niccolò Venanzi, indicato dalla maggioranza come Presidente del Consiglio Comunale per la cui nomina occorrerà attendere la votazione prevista per la prossima seduta convocata per il 25 ottobre, riceve anche la delega per la partecipazione, novità di questa Amministrazione che intende con questo rilanciare la partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa attraverso i comitati di quartiere che, nelle intenzioni di Ubaldi, dovranno essere cinque come le zone in cui è diviso il paese. Inoltre a Venanzi sono state assegnate le deleghe per il commercio, interfacciandosi con l’assessore per lo sviluppo economico Lucio Melchiorri.

L’ex assessore ai servizi sociali Cristiana Strappa seguirà la pubblica istruzione nonché le pari opportunità e il residence per anziani;  a seguire biblioteca e centro sociale “Giovanni Conti” ci penserà Cristiana Puggioni; Francesco Marsili ha ricevuto le deleghe per agricoltura, che fu già del compianto Livio Botticelli, e per i servizi cimiteriali; si occuperà invece di due nuove deleghe, l’innovazione produttiva e per la frazione Villa Luciani, zona con peculiarità importanti, le neo eletta Roberta Corvari.

Ovviamente i Consiglieri con delega non avranno il potere di emettere atti propri, ma dovranno raffrontarsi con l’assessore di riferimento per le delibere che saranno necessarie. Saranno quindi di sostegno e coadiuvanti l’attività amministrativa della Giunta che, per legge, non può essere composta da non più di cinque assessori compreso il Vicesindaco. Il Sindaco Ubaldi ha tenuto per sé le deleghe per sicurezza, personale e pianificazione territoriale.

 

Luca Craia