giovedì 4 febbraio 2021

1.8 miliardi per la ricostruzione non sono sufficienti. Albano e Trancassini: “Proporremo un incremento”.

 


Comunicato integrale

 

"Questa mattina così come richiesto da Fratelli d'Italia, il commissario straordinario alla ricostruzione, Giovanni Legnini e' stato audito in commissione Bilancio alla presenza dei presidenti delle regioni colpite dal sisma. Grazie alla nostra perseveranza, nel Recovery Plan e' stato previsto un capitolo di spesa dedicato alla ricostruzione. Purtroppo però, l'attuale importo di 1,8 miliardi di euro non è sufficiente e per questo motivo ne proporremo l'incremento. Dobbiamo essere consapevoli che città come Amatrice, Accumoli, Arquata e tante altre, avranno un futuro di ripopolamento solo se investiremo anche sui collegamenti, non solo stradali e ferroviari, ma anche digitali e del web. Fratelli d'Italia ha presentato numerosi emendamenti al decreto Milleproroghe per chiedere la proroga di tutte le agevolazioni fiscali per i cittadini dei territori colpiti dal sisma, compreso il credito d'imposta. Il nostro auspicio e' che queste proroghe avanzino parallelamente allo stato di emergenza. Per fratelli d'Italia, infine, occorre una moratoria sui servizi essenziali e mettere a sistema le risorse per far uscire dall'isolamento i nostri territori". 

Lo dichiarano i deputati di Fratelli d'Italia Paolo Trancassini, capogruppo Fdi in commissione Bilancio e Lucia Albano, eletta nella regione Marche.