martedì 27 ottobre 2020

I ristoratori protestano ad Ancona. Incontro con l’assessore Carloni.


Non erano tantissimi, qualche decina di titolari di ristoranti, bar e palestre che si sono ritrovati ieri sera davanti Palazzo Raffaello, ad Ancona, sede della Regione Marche, per manifestare in maniera pacifica e civile contro le norme contenute nell’ultimo DPCM. A incontrarli per strada è sceso l’assessore alle Attività Produttive, Mirco Carloni che ha spiegato di essersi trovato di fronte “persone tranquille che hanno chiuso i ristoranti e sono venute qui. Gente arrabbiata e preoccupata. Temono che questo sia solo l'inizio e che le loro attività siano compromesse. Non si fidano del governo”.

“Noi gli abbiamo detto che avremmo fatto quello che abbiamo già fatto sabato e domenica” prosegue Carloni, “che cercheremo di fare capire al governo che la chiusura alle 18 è sbagliata, che non ci sono dati scientifici sul contagio in ristoranti e palestre, dove è sufficiente l'applicazione dei protocolli, Non si possono scaricare su alcune categorie le incertezze che in questo momento ci sono sulla diffusione del covid. Ho l'impressione che ci saranno altre manifestazioni”.

(fonte e foto ANSA)

 

Luca Craia