martedì 27 ottobre 2020

Forno crematorio: che sta facendo il Comune di Montegranaro?


Abbiamo registrato l’interessamento del prossimo deputato Mauro Lucentini, abbiamo visto un’apparizione in campagna elettorale del Consigliere Regionale Jessica Marcozzi, e ricordiamo bene l’incidente diplomatico tra il Sindaco di Montegranaro e quello di Sant’Elpidio a Mare, ma di segnali positivi, al momento, sulla questione dell’impianto di cremazione che si vuole costruire a ridosso del cimitero di Cura Mostrapiedi non ne abbiamo ancora visti.

E mi preoccupa il silenzio che è calato a Montegranaro dove c’è un Comitato che raccoglie firme ma non c’è un impegno politico concreto da parte di nessuno, men che meno da parte dell’Amministrazione Comunale. Evidentemente lo scivolone dello scorso agosto deve aver fatto male al Sindaco Mancini, ma dalle ridondanti parole apparse su Cronache Fermane nei caldi giorni estivi è rimasta solo l’eco.

Ediana Mancini, all’epoca, scriveva sul giornale online che avrebbe chiesto al collega elpidiense, Alessio Terrenzi, “un incontro per rappresentare tutte le contrarietà che tale impianto suscita, auspicando una collaborazione più ampia quando le scelte di un ente coinvolgono un territorio vicino”. Toni un po’ da maestrina, come di consueto, e l'errore tattico, anche questo consueto, di anteporre la propaganda ai fatti uscendo sul giornale prima di prendere contatti col collega, il che piacque davvero poco a Terrenzi che non glielo mandò a dire. Volarono gli stracci, si videro fulmini e saette tra le due piazze dirimpettaie ma oggi, a distanza di quasi tre mesi, c’è un silenzio che fa male alle orecchie.

Terrenzi, ovviamente, sta zitto, almeno con la Mancini. Ma anche quest’ultima, che sembrava così agguerrita, s’è tacitata, non parla più. Non sappiamo se l’incontro che pretendeva con un po' di saccenza ci sia mai stato, ma sospettiamo di no, e non sappiamo se i due sindaci si siano mai parlati sulla questione, e anche qui sospettiamo di no. Fatto sta che, ad oggi, Montegranaro pare aver lasciato a se stessi gli abitanti di Cura Mostrapiedi, che pure è territorio elpidiense ma che è popolato di gente originaria di Montegranaro, che a Montegranaro possiede immobili e attività e che avrebbe diritto a qualche tutela.

Tutela di cui hanno diritto i cittadini stessi di Montegranaro perché Cura Mostrapiedi, pur essendo territorio elpidiense, è incuneata in quello di Montegranaro e l’impianto di cremazione che Terrenzi vuole installarci andrebbe a sorgere a pochi metri dalle finestre dei Montegranaresi. E il Sindaco, dopo la sfuriata un po’ infelice, ora tace.

 

Luca Craia