lunedì 14 settembre 2020

Attenzione alle provocazioni col cane.

Occorre fare attenzione, a Montegranaro ma credo anche altrove. Ci sono stranieri che utilizzano i cani per innescare situazioni di conflitto. Mi spiego in base a casi conosciuti: tu passeggi tranquillo e ti ritrovi il loro cane che ti minaccia. Bada bene: non ti attacca, il cane, è addestrato a essere minaccioso senza toccarti. Tu, in qualche modo, reagisci e arrivano loro, di solito una donna che finge di essere stata in qualche modo picchiata. A quel punto scoppia il parapiglia. Spesso ci sono altri stranieri pronti a testimoniare, ovviamente a favore dell'altro straniero. Chiamano i soccorsi, di solito direttamente i sanitari, e lamentano postumi di un'aggressione inesistente. Quindi occorre restare freddi e non reagire, perché cercano la reazione. A Montegranaro ci sono stati casi di furti al supermercato con stranieri che, per giustificarsi, si sono buttati per terra lamentando un'aggressione. La legge, purtroppo, non ci tutela. Per cui serve essere lucidi e non reagire.
Ma così non si va avanti. Bisogna organizzarsi. Credo sia ora di incontrarsi e trovare strategie di difesa. Ce ne sono e sono legali. Chi è disponibile a Montegranaro e ha letto fino a qui mi faccia sapere.
Per questo post, come minimo, trovo la mia macchina con altri danni. Come massimo mi trovo il cane addosso, come è già successo, o anche peggio. Fa niente, questo lo chiamo fare servizio pubblico.

 

Luca Craia