sabato 12 settembre 2020

Ultimo intenso giorno del Veregra Street Festival di Montegranaro

La danza verticale a 10 metri di altezza, la comicità-musicale con oggetti da riciclo degli Jashgawronsky Brothers, i tableaux Vivents su Caravaggio nella Chiesa dei SS. Filippo e Giacomo, molti altri spettacoli con uso di tecnologia, fachirismo, pantomima, bolle di sapone… e ancora improvvisazioni, realtà virtuale e street food

Comunicato integrale

Giunge al termine la 22^ edizione del Veregra Street Festival, uno tra i più grandi festival italiani nel settore dello spettacolo urbano, che propone anche il Veregra Food, con aree e dedicate al cibo di strada. Un’edizione diversa dal solito con quattro piazze trasformate in teatri all’aperto con posti a sedere, con una prevalenza di compagnie italiane - per dare sostegno ad artisti nostrani dello spettacolo dal vivo duramente colpiti dal lockdown - ma anche con rinomate compagnie internazionali, in un cartellone di altissima qualità che offre numerosi spettacoli di teatro di strada, teatro comico-musicale, teatro di figura, circo contemporaneo, clownerie, danza verticale ed altro ancora.

 SPETTACOLI, IMPROVVISAZIONI E VIAGGI NELLA REALTA' VIRTUALE

L’ultima giornata di domenica 13 settembre prevede spettacolo dalle ore 16:00 alle ore 22:30. Tra i principali ospiti del 12 settembre, la compagnia Ludovica Rambelli Teatro/Les Tableaux presenta lo spettacolo “La conversione di un cavallo” nella suggestiva e spettacolare location della Chiesa dei SS. Filippo e Giacomo. Uno spettacolo originale e di grande impatto emotivo creato con la tecnica dei tableaux vivants, dove arte pittorica e teatrale si sovrapporranno gradatamente fino a coincidere nella riproduzione vivente di 23 tele di Caravaggio!

Altro spettacolo di alto livello, in tutti i sensi, è “Quadro” della compagnia Eventi Verticali che si sviluppa a 10 metri di altezza su un palco di 50 metri quadrati che appare al pubblico come un piano orizzontale che lentamente si muove mutandosi in parete sul quale quattro danzatrici si muovono come colori su una tela intonsa pronta a dipingersi di salti acrobatici e di voli sospesi a mezz’aria.

La storica compagnia italiana Jashgawronsky Brothers presenta “PopBins”, uno spettacolo in cui comicità e gags vengono accompagnate da musica creata con oggetti di riciclo e di uso comune, come scope, secchi, grattugie, imbuti, bidoni… sino alla carta igienica!

Altro spettacolo comico-musicale è “The Crazy Mozarts” della compagnia argentina “El Mundo Costrini”, una sinfonia di gag e situazioni assurde, in cui il pubblico partecipa attivamente ad ogni singolo momento.

E ancora Lo spettacolo “Rex” della compagnia italiana Chilowatt che utilizza la tecnologia e l’elettricità come strumenti a servizio di linguaggi universali come il circo contemporaneo e il teatro, la satira e le bolle di sapone di Fabio Saccomani, la danza acrobatica degli italo-argentini Duo Masawa, la visual comedy degli statunitensi Strange Comedy, la pantomima dell’iraniano Saeed Fekri e il fachiro inglese Thomas Blackthorne.

Ci saranno anche improvvisazioni teatrali a sorpresa in giardini e cortili della città e il “Viaggio nella realtà virtuale” con proiezioni a 360°VR dello spazio e del corpo umano da vedere con i visori agli occhi. 

 

IL VEREGRA FOOD

Dal 2013 il festival propone anche il Veregra Food, sezione dedicata al cibo di strada nazionale e internazionale, che quest’anno si dipana lungo Viale Gramsci con venti stand che proporranno birre artigianali, varie bevande e molte pietanze, sia dolci che salate.

 

LE PRENOTAZIONI E L’AUTOCERTIFICAZIONE

La maggior parte dei posti disponibili viene assegnata tramite prenotazioni da effettuare facilmente sul sito www.eventbrite.it o con la app SmartMarca su smartphone 24 ore prima dell’inizio.

Per gli spettacoli con prenotazioni online esaurite o chiuse (perché a meno di 24 ore dall’evento) è possibile aggiudicarsi dei posti presentandosi di persona all’info point di Largo Conti a partire dalle ore 15.

È consigliabile effettuare le prenotazioni online e portare con sé l’autocertificazione già compilata per ridurre le code e velocizzare le pratiche previste dai protocolli anti-Covid-19.

L’autocertificazione si può scaricare nella procedura della prenotazione online, è necessaria per ogni spettacolo e può essere cumulativa per gruppi di familiari e congiunti (inserendo i dati obbligatori di una persona e aggiungendo al fondo nome e cognome delle persone del gruppo)

Infoline:0734.897932 – 0734.88579

 

LE VISITE ALL’ECCELSIA DI SANT’UGO

Durante il festival, grazie all’associazione Arkeo è possibile visitare anche la bellissima Ecclesia Di Sant’Ugo, in Via Sant'Ugo 11, nei giorni 11 e 12 settembre dalle ore 21:30 alle ore 24:00 (info 342 532 4172)

 

LE NAVETTE GRATUITE

Il festival mette sempre a disposizione dei bus navetta gratuiti, dalle ore 15 a mezzanotte, con due linee: una parte dalle scuole S.Liborio con fermate in Largo della Chiesa e Via Umbria, l’altra con partenza dal Cimitero e fermate all’Eurospin, alla rotatoria S.Maria e in Viale Zaccagnini.