sabato 23 ottobre 2021

Triste polemica sull’iniziativa di oggi. Si presagisce un’opposizione tutt’altro che costruttiva.


Il giusto riconoscimento dei meriti è correttamente esigibile, ma nella stessa misura va applicato da chi lo esige. Per esempio, potrei citare il mio caso personale, non avendo mai ricevuto dalla passata Amministrazione Comunale alcun riconoscimento nonostante credo di aver preso qualche iniziativa volta al bene collettivo. Eppure, sono gli stessi rappresentanti della stessa amministrazione, ora passati all’opposizione, a esigere riconoscimenti anche in contesti in cui tali riconoscimenti sarebbero stati quanto meno curiosi.

La polemica imbastita stamattina su diversi spazi social e finita addirittura sulla pagina Facebook ufficiale dell'opposizione a proposito di una bella iniziativa come la manifestazione ”Educational Tour Noi Marche Bikelife”, della quale il Comune di Montegranaro è uno dei promotori, mi è sembrata sterile e fuori luogo. L’opposizione montegranarese avrebbe voluto sentire il Sindaco Ubaldi ringraziare l’ex Consigliere Comunale, Maria Ercolani, per aver organizzato l’evento, il che sarebbe anche stato cosa giusta se ci fossero stati dei ringraziamenti. Invece Ubaldi non ha fatto alcun discorso ufficiale né ha pronunciato alcun riconoscimento, limitandosi a citare in maniera del tutto informale l’allora Assessore Puggioni come fautore dell’iniziativa.

La cosa è vera e incontestabile: la collaborazione tra il Comune di Montegranaro e Noi Marche, partita da un’idea  dell’ex assessore della Giunta Gismondi, Salvatore La Porta, è proseguita nel corso della scorsa consiliatura proprio per volontà dell’ex assessore Puggioni, che ne ha seguito gli sviluppi anche se le deleghe specifiche per il settore del cicloturismo furono stranamente assegnate dal Sindaco al suddetto Consigliere Ercolani che, appunto, ha portato avanti l’organizzazione dell’evento concluso oggi, sempre però facendo riferimento all’assessore di competenza. Niente di strano, quindi, che Ubaldi abbia citato la Puggioni ma, non avendo fatto celebrazioni, non si capisce come avrebbe potuto nominare in qualche modo la signora Ercolani, alla quale credo nessuno abbia intenzione di negare i meriti.

Purtroppo, però, si è deciso di innescare la polemica e in questo modo si sono ottenuti diversi effetti negativi. Il primo è che si è dimostrato lo scollamento all’interno della maggioranza, con due personalità sostanzialmente in contrasto sullo stesso settore, quello scollamento che denunciarono i dimissionari di Natale e che ora si mostra in maniera evidente. Il secondo è la reiterazione di comportamenti divisivi anche dai banchi dell’opposizione, e questa è la cosa più grave. Montegranaro ha bisogno di un’operazione di pacificazione. In questo modo si va nella direzione opposta, e si fa presagire un’opposizione tutt’altro che costruttiva.

In quanto ai riconoscimenti, credo che facciano piacere a chi si adopera per il bene collettivo, ma che non siano il motivo perché ci si impegna e si fanno le cose. Se così non fosse, lo spendersi per il proprio paese diventerebbe cosa ben triste.

 

Luca Craia