lunedì 25 ottobre 2021

Il primo intervento in Consiglio Comunale del Sindaco Ubaldi, in versione integrale

 


Carissimi concittadini e concittadine, amici e consiglieri eletti, inizio questo mio primo intervento da Sindaco dicendo che, per me, Montegranaro ha rappresentato, rappresenta e rappresenterà sempre il “Comune più bello ed importante del mondo”. Innanzitutto, non posso non ringraziare i 3.630 concittadini che hanno dato fiducia al sottoscritto ed a tutta la squadra di “Montegranaro Sempre!”. Chi mi conosce bene, sa che il mio amore per Montegranaro è stato sempre totalizzante, secondo solo alla mia meravigliosa famiglia, senza la quale non sarei qui. E questo è un fatto ampiamente dimostrato con un impegno amministrativo ultraventennale, Saluto tutti coloro che sono in questa sala, saluto gli ex amministratori presenti, saluto chi ci segue da casa via streaming, che grazie al nuovo impianto che abbiamo acquistato ed al servizio che verrà gestito da una società specializzata, consentirà sicuramente una qualità maggiore delle immagini e dell'audio, utilizzabile anche per ogni altro futuro evento in questa sala. Ringrazio il Commissario Straordinario il Vice Prefetto Dott. Francesco Martino per l'importante lavoro svolto a favore della nostra comunità. Non era assolutamente scontata la vittoria della nostra coalizione, non lo era per una serie di fattori, non ultimo quello della “macchina del fango”, che mi ha visto come “bersaglio prediletto”, una macchina diffamatoria azionata con vergognose ed assolutamente pretestuose accuse che mi sono state mosse, soprattutto, da agosto in poi, in ogni sede e, purtroppo, con ogni mezzo anche quello delle lettere anonime. A tali cattiverie i miei concittadini non hanno assolutamente creduto, dimostrandolo con un bel 56,52% e ben 838 voti di differenza rispetto alla lista concorrente, oltre il doppio della differenza con cui l'attuale consigliere d'opposizione Mancini vinse in precedenza le elezioni amministrative. Gli elettori hanno nettamente sentenziato: senza Ubaldi e Beverati qualcuno non avrebbe mai fatto il Sindaco, ma siccome la gratitudine, si sa, non è di questo mondo, è tempo di concentrarci sulla Montegranaro di oggi e soprattutto di domani. Rappresenta questo, però, un passaggio impossibile da compiere, prima di aver ringraziato chi mi ha chiesto di candidarmi, a partire dall'On. Mauro Lucentini che è il coordinatore della coalizione Montegranaro Sempre, all'amico e collega Giacomo Beverati, da Niccolò Venanzi coordinatore cittadino di Fratelli D'Italia ed ora Presidente del Consiglio Comunale all'ex Sindaco Gastone Gismondi, proseguendo con tutti gli ex consiglieri comunali della precedente consiliatura e tutti i nuovi candidati che ci hanno messo la faccia e si sono veramente prodigati per la vittoria di “Montegranaro Sempre!”. Ringrazio, non per ultima e con il cuore in mano, la mia famiglia, a cui sottraggo davvero tanto tempo prezioso. Non posso dimenticare contestualmente la mia seconda casa, gli amici di sempre, il cosiddetto “zoccolo duro” che, sin dalla fondazione del Circolo di Alleanza Nazionale in Piazza Mazzini nel 1995, mi hanno accompagnato sino ad oggi, nonostante il nostro partito non ci sia più da ben 12 anni. Il mio pensiero va, poi, oltre agli 11 consiglieri eletti, i 5 candidati che non sono entrati in Consiglio Comunale, ma che continueranno il loro impegno con l'organizzazione di 5 consulte riguardanti settori fondamentali della vita cittadina. Cari e care presenti, è con una certa soddisfazione che mi trovo a sottolineare come nessuno ha chiesto nulla, con appena una riunione dell'intera squadra, sentite le disponibilità ed aspettative di ognuno, sono riuscito dopo una settimana dalla vittoria elettorale, il giorno del nostro San Serafino a dare una giunta improntata sulle competenze e migliori professionalità per ogni settore. Unitamente all'attribuzione di deleghe anche molto importanti ai Consiglieri Comunali, che avranno un ruolo di grande rilevanza e di aiuto nella gestione quotidiana del nostro Comune. Nei delicati ruoli di Vice Sindaco e di Presidente del Consiglio Comunale ho individuato 2 figure giovani, una donna ed un uomo, che avranno l'opportunità di crescere nel miglior modo e garantire il necessario rinnovamento. Ai Lavori Pubblici ci sarà un Architetto con grande esperienza e passione, allo Sport ed al Turismo un ex Sindaco nonché grandissimo appassionato di ciclismo, allo Sviluppo Economico un imprenditore, alla Cultura ed Associazionismo una giovane figura da sempre vicina al mondo delle associazioni montegranaresi, ai Servizi Sociali un ex assessore sempre dello stesso settore già presidente della più importante realtà associativa cittadina. Così ho fatto anche per le deleghe ai Consiglieri Comunali, a partire da quella al Bilancio affidata ad un Commercialista già Revisore dei Conti nel nostro Comune, proseguendo con quella all'Innovazione produttiva e verde conferita ad una persona che ha frequentissimi contatti con realtà produttive diverse dalle nostre, mentre l'Istruzione è stata conferita ad un'ex docente che in qualità di ex assessore ai servizi sociali seguirà anche il Residence per Anziani. Le iniziative della Biblioteca saranno seguite da un'ex assessore alla cultura, mentre il commercio l'ho affidato ad un ex assessore ed infine l'Agricoltura ad un consigliere molto appassionato della materia. Per il delicato e prestigioso ruolo di Presidente del Consiglio Comunale ho proposto alla mia maggioranza il nome di Niccolò Venanzi, un giovane che ha già ricoperto il ruolo da Assessore e che conosce il funzionamento dell'assise comunale. Mi sono tenuto 2 deleghe che ho gestito con attenzione e penso nel migliore dei modi dal 2014 al 2020 che sono quelle alla Sicurezza ed al Personale, aggiungendo quella alla Pianificazione del Territorio. Sulla Sicurezza mi soffermerò fra poco per indicare l'importanza di tale delega, mentre per quanto concerne il Personale, ritengo che la gestione della stessa da parte del Sindaco sia di assoluta garanzie per tutti, avendo una visione complessiva del fabbisogno del personale per ogni settore, con l'impegno concreto di bandire alcuni importanti concorsi entro i prossimi 3 mesi, per dare le giuste opportunità anche ai giovani di Montegranaro di poter partecipare, alla pari con i candidati provenienti da ogni parte del territorio regionale e nazionale. Non vorrei dilungarmi troppo leggendo le 16 pagine del programma elettorale che è agli atti, essendo stato depositato al momento della presentazione della lista, unitamente a tutta la documentazione richiesta, i miei assessori e consiglieri nel corso dei loro interventi faranno la sintesi delle priorità programmatiche dei propri settori. Quattro sono le priorità programmatiche della nostra coalizione: IL LAVORO E LA DIVERSIFICAZIONE PRODUTTIVA, LA SICUREZZA, IL SOCIALE, LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO E DEL PATRIMONIO CULTURALE, per far sì che Montegranaro possa essere sempre di più una cittadina anche a vocazione turistica. Per quanto concerne il Lavoro e la Diversificazione Produttiva, dopo la splendida notizia della vendita di oltre 14 ettari del Villaggio del lavoro situato a Piane di Chienti all'azienda più importante del territorio che è la “Tod's” s.p.a. della famiglia Della Valle, che fornirà importanti risorse anche al nostro bilancio comunale con la monetizzazione degli oneri di urbanizzazione secondaria, oltre al versamento di ben 12 anni di IMU non riscossa, in quanto il Comune è un creditore in pre-deduzione, abbiamo già avviato un primo confronto con il titolare di un'importante azienda, che vorrebbe impiantare a Montegranaro un'impresa extra calzaturiera, così come stiamo prendendo in considerazione alcune singole esigenze di privati, che si trovano in notevole difficoltà nelle diverse zone industriali cittadine. Per le stesse zone si sta già programmando un elenco di interventi di arredo e decoro urbano, finalizzati a valorizzare le porte di accesso a Montegranaro, iniziando dalla rotatoria situata in Località Piane di Chienti, per la quale verrà pubblicato entro la prossima primavera un bando concorso di idee, finalizzato ad avere il miglior contributo possibile per la realizzazione della stessa. Un biglietto da visita migliore per la nostra cittadina da sempre centro internazionale della calzatura, sarà sicuramente essenziale per coloro che vorranno investire a Montegranaro. Sulla Sicurezza massimo sarà l'impegno della nostra squadra per potenziare l'organico e già nei prossimi giorni avremo un agente di Polizia Locale in più a tempo determinato ed entro l'estate contiamo di avere 8 unità in pianta stabile. Per quanto concerne l'aumento del numero di telecamere abbiamo già iniziato acquisendo una donazione da parte di un privato di n° 2 monitor da posizionare presso il parcheggio intitolato a Papa Giovanni Paolo II a San Liborio ed abbiamo presentato un progetto al Ministero dell'Interno per il finanziamento di altre 8 telecamere all'interno del centro storico. Inoltre, abbiamo già dato mandato alla Polizia Locale, di fare una ricognizione del territorio per l'individuazione dei punti più critici dove prevedere i passaggi pedonali rialzati e quelli luminosi come verrà fatto a breve in Via Fermana Nord ed in Via Veregrense. Come ben evidenziato nel nostro programma elettorale, l'obiettivo della realizzazione della nuova sede della Protezione Civile nella zona del Bocciodromo lo stiamo perseguendo con determinazione sia a livello regionale che nazionale, sono molto fiducioso di poter avere a breve delle piacevoli novità, visto che abbiamo interessato delle personalità molto sensibili sulla questione. Per il settore dei Servizi Sociali l'attenzione è totale e non potrebbe essere altrimenti, vista la delicatezza del momento che stiamo vivendo. L'obiettivo è quello di potenziare i servizi erogati, oltre all'ultimazione dei lavori presso il “Residence per Anziani” e la realizzazione di una seconda Casa di Riposo visto l'esiguo numero dei posti letto attualmente disponibili per una cittadina come Montegranaro. Anche per quanto concerne la Sanità è nostra intenzione svolgere un ruolo da protagonisti valorizzando il Presidio Ospedaliero di Montegranaro, verificando con la Regione Marche l'ubicazione di un servizio specialistico di eccellenza. Ci siamo già attivati concretamente per poter intercettare dei significativi finanziamenti a fondo perduto per il nostro Asilo Nido Comunale. Riproporremo tutte le iniziative ricreative svolte sino all'inizio della pandemia a favore dei nostri anziani: attività motoria, soggiorni termali, colonie marine e sostegno al Centro Sociale “G.Conti” in Piazza Mazzini. Per quanto concerne la Valorizzazione del territorio e del nostro patrimonio culturale l'inizio è stato assolutamente molto positivo con delle bellissime iniziative, che hanno richiamato a Montegranaro tanti visitatori da ogni parte delle Marche ed anche da fuori Regione, ad ulteriore dimostrazione che il nostro patrimonio culturale e la nostra posizione rappresentano delle certezze per un futuro anche a vocazione turistica di Montegranaro. Già dalle prossime settimane metteremo in campo delle concrete iniziative per il centro storico, iniziando dall'apertura di un punto d'informazioni turistiche in pianta stabile in Piazza Mazzini, proseguendo nel recupero di spazi importanti nell'ex Ospedale e nell'organizzazione nel migliore dei modi di un gruppo di lavoro per la realizzazione del Museo della Calzatura e delle Tradizioni Popolari”. Anche per il Cinema ci siamo subito messi al lavoro e contiamo di riprendere delle proiezioni cinematografiche in occasione delle prossime festività natalizie e di fare almeno una proiezione domenicale a partire dal mese di gennaio. Concludo questo mio primo intervento da Sindaco auspicando già dal proseguimento di questa seduta e per i prossimi mesi un confronto corretto e di alto profilo, facendo tutti tesoro del contributo che ogni amministratore ed ogni consigliere comunale potrà dare alla discussione, che dovrebbe essere sempre finalizzata al benessere della nostra comunità. Si possono avere anche opinioni profondamente diverse, ma i toni e le dichiarazioni rese sia nei momenti di pubblico confronto, sia a mezzo social, devono essere improntati al rispetto del pensiero altrui e della platea che ascolta e legge. Chi ha aspramente alzato i toni nella recente campagna elettorale, facendo uso disinvolto dei cosidetti “meme” o vignette fortemente offensive non è stato certamente il sottoscritto o i candidati di “Montegranaro Sempre!”. L'elettorato non ha premiato questa impostazione, anzi. Mettiamo tutti Montegranaro al primo posto, ognuno nel rispetto del ruolo che i concittadini ci hanno assegnato e sicuramente vi sarà un confronto più utile per la crescita di Montegranaro. Da parte mia ribadisco il totale impegno ad essere il Sindaco di tutti. Sempre!

 

Il Sindaco

Endrio Ubaldi