lunedì 27 settembre 2021

Spieghiamo al PD e ai giovani cos’è il centro storico.


 

È sconfortante sentire continuamente parlare di centro storico, in campagna elettorale, per poi scoprire che si parla d’altro. Il Pd montegranarese da tempo confonde il centro storico con altre cose, e ora lo fanno anche i giovani da cui, francamente, mi aspettavo molto di più anche a livello di conoscenza del territorio. E se l’ex assessore Perugini, insieme ovviamente all’ex Sindaco Mancini, continuano a pensare di aver fatto tanto per il centro storico facendo giardinetti e marciapiedi in viale Gramsci, i giovani candidati della stessa lista del PD parlano di “rispetto e tutela del nostro patrimonio ambientale e storico” e poi elencano quanto segue:

- ricostruzione scuole medie

- bosco urbano via Gramsci

-tutela del patrimonio edilizio esistente (no al consumo di ulteriore suolo pubblico e decadenza degli edifici in essere)

- termine lavori La Croce

  

E il “patrimonio (…) storico” dov’è?

Diamo un aiutino ai nostri amici che, tante volte vincessero le elezioni, così almeno si orienteranno meglio. Il centro storico, secondo la definizione di Treccani, è il “nucleo originale di una città, datato almeno di un secolo”. Nel caso di Montegranaro, per centro storico propriamente detto dobbiamo fare riferimento a quella porzione di territorio inclusa all’interno delle mura castellane che, anche se quasi completamente scomparse, sono ancora ben identificabili su una cartina topografica.

Si tratta, in definitiva, di quella parte di paese che l’Amministrazione Mancini ha completamente dimenticato, per la quale non ha investito un centesimo se non quando il sottoscritto ha prodotto istanze relative alla sicurezza e alla salute pubblica. E, per quei piccoli interventi, ancora si lamenta di aver speso “i soldi della collettività”, come se la salute e la sicurezza degli abitanti del centro storico non meritassero tale investimento.

Quindi, per essere molto chiari, se volete sapere dove sta il patrimonio storico di Montegranaro, dovete varcare l’arco di Porta Marina, ma in salita, perché in discesa uscite dal centro storico, oppure dovete entrare da Porta Romana, anche qui andando in salita, non in discesa, oppure ancora dovete varcare Porta Spina, sempre ammesso che sappiate dove sta. Per ulteriori chiarimenti, sono a disposizione.

 

Luca Craia