lunedì 23 agosto 2021

Ubaldi in pole position per una gara elettorale che pare essere tra due soli concorrenti.

 

Parte il pole position Endrio Ubaldi, nella gara elettorale per chi diventerà il nuovo Sindaco di Montegranaro. C’è stata una conferenza stampa stamattina nella sede elettorale scelta dal gruppo che sostiene l’ex vicesindaco della Giunta Mancini, in viale Zaccagnini, punto centrale e molto ben visibile più volte negli anni utilizzato a questo scopo da diverse coalizioni. È il primo a presentarsi al pubblico ufficialmente, Ubaldi, dopo mesi di un assordante silenzio da parte di tutta la politica montegranarese che sembrava eclissata dietro la figura di un Commissario Prefettizio che, fino a oggi, ha retto il paese davvero bene, meglio di tante amministrazioni politiche del passato.

Il primo di una corsa che oggi, a quanto si sa, pare essere una gara con due soli contendenti. Pare infatti che sia tramontata sia l’idea di una lista capitanata da Walter Antonelli, che voci di corridoio danno come ritornato all’ovile (della Mancini e del Pd), sia quella della seconda candidatura a sindaco di Denis Ranalli, pare richiamato all’ordine dalla segreteria regionale di Forza Italia che ora appoggia Ubaldi dopo diverse uscite pubbliche in cui si sarebbe scommesso sul contrario. Quindi i due candidati saranno quasi certamente Ubaldi ed Ediana Mancini. Ma nulla è da darsi per scontato fino alla presentazione ufficiale delle liste.

Io alla conferenza stampa non sono andato, seppure invitato, in quanto ribadisco il fatto di non essere un giornalista e di non fare informazione in senso stretto, occupandomi solo di rendere pubblico quello che penso su determinati argomenti. Per questo mi attengo alle notizie che ho letto da chi l’informazione la fa per mestiere. E queste notizie parlano di una coalizione di centro-destra riunificata dopo anni di divisioni, rancori, cattiverie e colpi bassi. Si riunificano, si riappacificano e si mettono d’accordo su un progetto per il paese. Questo è il messaggio che passa dall’incontro di stamattina, un messaggio che poi verificheremo quando sapremo chi c’è davvero in lista e quali sono i programmi.

A me personalmente, al di là delle parole espresse e riportate dagli organi di stampa che, diciamolo, sono parole di circostanza e non aggiungono o tolgono nulla a quello che già si sapeva, è parsa emblematica una foto che ritrae il tavolo dei relatori, dove vediamo Ubaldi, l’onorevole Lucentini in qualità di coordinatore, Venanzi e Beverati. A parte Lucentini, che non è candidato, non si vedono i componenti della vecchia lista, i consiglieri comunali uscenti che, pure, hanno fatto un buon lavoro dai banchi dell’opposizione. L’immagine della nuova coalizione pare imperniata sui nuovi acquisti, come se il preesistente sia in qualche modo passato in retrovia.

Aspettiamo la presentazione ufficiale della lista, prevista per il 4 settembre al Campo dei Tigli, e soprattutto aspettiamo di leggere il programma. Al momento, ogni ulteriore valutazione sarebbe pretestuosa.

 

Luca Craia