lunedì 30 agosto 2021

Pensieri bradi

 


Non vi sopporto più. Voi, che dite “ministra”, “sindaca”, “professora” perché sennò la figura della donna viene sminuita e poi trovate naturale che ci siano donne costrette a girare col viso coperto “perché è la loro cultura e va rispettata”; voi che siamo tutti razzisti solo perché pensiamo che ci sia un modo diverso di accogliere chi ha veramente bisogno, più rispettoso di loro e di noi stessi; voi che siamo tutti omofobi o sessisti, voi che siamo tutti fascisti e poi, se vi dessero un manganello in mano, sai le teste che sfasciate. Non vi sopporto più perché siete i nuovi puritani, iconoclasti, negazionisti, conservatori e perfino oscurantisti. Siete integralisti di una religione che vi siete inventati voi, oltranzisti, intolleranti, violenti, incarogniti. Vi sentite superiori a quelli che definite fascisti ma siete come loro, stessa testa, stessa mentalità ottusa, stessa stupidità di fondo. Siete cacciatori di streghe, state mettendo in piedi una nuova inquisizione e vi ergete a giudici e carnefici in nome del vostro dio fantoccio, che chiamate progresso e che invece è la morte della ragione e della nostra civiltà.

 

Luca Craia