martedì 6 luglio 2021

Nel cimitero di Montegranaro ci sono anche i serpenti.

 

Non fanno nulla di male, per carità. La presenza di serpi non è certamente allarmante ma è indice di una cura che può indubbiamente essere migliorata. Anche perché la persona che mi ha mandato la foto ha segnalato già da tempo a chi di competenza la presenza di un nido di serpi nei pressi della tomba della nonna, ubicata nell’area monumentale del cimitero di Montegranaro. Ciononostante le serpi sono ancora lì, tanto che la signora è la terza volta che trova le pelli della muta.

Credo che ci voglia un po’ più di rispetto, sia per i cari defunti sia per gli stessi cittadini. Il cimitero è un luogo particolare, dove ognuno di noi ha degli affetti cari, e saperlo in preda all’incuria è doloroso per molti. La parte più maltrattata è quella antica, con le siepi ormai secche da anni, il loggiato puntellato, la cappellina centrale che non versa in condizioni migliori e ora anche i serpenti. Direi che il margine di miglioramento c’è, e pure tanto.

 

Luca Craia