venerdì 21 maggio 2021

Risorge la chiesetta di Sant’Anna, con la buona volontà di un gruppo di volontari. La comunità che si prende cura di sé.


Spersa tra le campagne montegranaresi c’è l’antica chiesetta rurale di Sant’Anna. Luogo di devozione nei secoli per la gente, la chiesa aveva necessità di una robusta ristrutturazione. Non c’è un particolare valore artistico, semmai c’è quello affettivo, unito a una storicità comunque interessante, anche per la presenza di una bella fonte rurale perfettamente conservata. In ogni caso la chiesetta andava preservata se non altro per quello che rappresenta per la comunità.


Dello stesso parere è un gruppo di Montegranaresi che ha deciso di mettere mano alla chiesa di Sant’Anna. A proprie spese e, soprattutto, col sudore della fronte, si sono messi a lavorare sulla ristrutturazione nei ritagli di tempo, sacrificando quello libero per riportare Sant’Anna all’antico splendore. E ci stanno riuscendo. Il lavoro è ottimo, i risultati sono eccellenti, ma soprattutto si vede la comunità che si prende cura di se stessa e dei propri beni. E a me questo pare meraviglioso.

(Foto di Alberico Teodori)

 

Luca Craia