sabato 22 maggio 2021

La Chiesa martire che merita rispetto.


In Africa è una mattanza. Anche ieri è stato ucciso un sacerdote, don Alphonsus Yadhim Bello, ordinato solo tre anni fa, che l’altro ieri era stato rapito insieme a un altro prete cattolico. Se vi fate un giro su Google e cercate “sacerdote ucciso Africa”, ne trovate decine di questi casi: preti rapiti e ammazzati, utilizzati come merce di scambio politica, economica o massacrati per intimidazioni, predominio sul territorio, integralismo religioso. Se ne parla poco, fa poco notizia, in sostanza ce ne frega poco niente, anche perché sono quasi tutti Africani, questi preti macellati, e il nostro essere politicamente corretti, antirazzisti e blablabla non contempla solidarietà alla Chiesa Cattolica, men che mai se a morire ammazzati non sono nemmeno preti europei o italiani. La Chiesa Cattolica, poi, è quella dei soldi del Vaticano, della pedofilia, quella che ci piace solo quando dice cose a favore degli omosessuali o dell’immigrazione incontrollata ma ci dà la nausea quando parla di aborto e difesa della famiglia.

La Chiesa Cattolica è anche tra le poche organizzazioni mondiali che aiuta realmente la gente a casa sua. Se ne fa un gran parlare, ma di aiutare veramente gli Africani in Africa non ci pensa nessuno o quasi. I preti cattolici sono lì da decenni, non solo a evangelizzare, ma soprattutto ad aiutare, a costruire, a dare un futuro. Anche questa è la Chiesa Cattolica. Vorrei che quando vomitate odio sui preti e sui cristiani ve ne ricordiate, quando vorreste demolire le chiese, quando vorreste abbattere le croci in montagna, quando sputate veleno sui preti e sui fedeli, ricordatevi che la Chiesa Cattolica è l’organizzazione umana più grande del mondo e, in quanto tale, contiene in se bene e male, perché l’uomo è fatto di bene e male. Non guardate solo il male, perché il bene che fa nel mondo la Chiesa Cattolica è enorme.

 

Luca Craia