giovedì 4 marzo 2021

Si è dimesso Nicola Zingaretti, segretario del PD.

 

Si è dimesso Nicola Zingaretti da Segretario Nazionale del PD. Lo ha fatto polemicamente, pubblicando un post su Facebook che è un vero e proprio atto di accusa: “Mi vergogno che nel Pd, partito di cui sono segretario, da 20 giorni si parli solo di poltrone e primarie, quando in Italia sta esplodendo la terza ondata del Covid, c’è il problema del lavoro, degli investimenti e la necessità di ricostruire una speranza soprattutto per le nuove generazioni” ha scritto sul suo profilo. Un’accusa forte che parla anche di un partito spaccato: “mi ha colpito invece il rilancio di attacchi anche di chi in questi due anni ha condiviso tutte le scelte fondamentali che abbiamo compiuto. Non ci si ascolta più e si fanno le caricature delle posizioni”.

Quindi sono delle dimissioni politiche molto forti: “ora tutti dovranno assumersi le proprie responsabilità. Nelle prossime ore scriverò alla Presidente del partito per dimettermi formalmente. L’Assemblea Nazionale farà le scelte più opportune e utili”. Una bella botta che potrebbe sì salvare il partito scuotendolo e facendolo tornare alla ragione, ma potrebbe anche affossarlo spaccandolo ulteriormente. Tanto più che è appena scoppiato lo scandalo delle mascherine nel Lazio, e lì qualcosa da raccontare ce l’hanno in tanti.

 

Luca Craia