mercoledì 17 febbraio 2021

Truffa al fisco da 8 milioni di Euro con tomaie nel Maceratese.

 


Erano belli i tempi in cui nel distretto calzaturiero si producevano scarpe. Ora di scarpe, purtroppo, se ne producono poche, ma ogni tanto si producono delle belle truffe che puntualmente vengono scoperte e gli autori arrestati. Proprio in questi giorni la Guardia di Finanza di Macerata ha scoperto un sistema di frode al fisco tramite il quale sette persone, tramite nove aziende, alcune delle quali eseguivano lavorazioni di tomaie evadendo le imposte mentre altre portavano in detrazione le stesse. Il sistema ha permesso a questi signori di evadere circa 8 milioni di Euro coinvolgendo a loro insaputa clienti anche di grande importanza del tutto ignari di quanto si stava facendo coi loro nomi. Sono stati sequestrati 2 milioni e seicentomila Euro di beni, tra i quali una Porsche Cayenne, 300mila euro su conti correnti bancari, 75mila Euro circa in quote societarie, 41 appezzamenti di terreni, un appartamento con garage e la  porzione di un locale commerciale a Roma. Tra gli autori del capolavoro tre hanno la residenza a Torino e quattro nel Maceratese. Uno è un noto professionista.

 

Luca Craia