martedì 5 gennaio 2021

Il Commissario non fa il passacarte. La segretaria PD creava allarmismo. Lo rileva anche Ubaldi.

 


È di ieri la notizia che il Commissario Prefettizio che sta amministrando Montegranaro sostituendosi alla Giunta e al Consiglio Comunale decaduti dopo l’incredibile gesto dell’ex Sindaco Mancini di cacciare l’assessore Beverati, gesto che ha innescato una serie di conseguenze che hanno portato, appunto, al commissariamento dell’Ente, ha messo in campo delle misure economiche a sostegno delle categorie più svantaggiate nella situazione creatasi con la pandemia. Sono quasi 84.000 Euro che verranno ripartiti tra le famiglie, gli operatori economici e quelli sociali.

È un atto che tranquillizza, o dovrebbe tranquillizzare, coloro che si erano preoccupati del fatto che, col Commissario, gli aiuti alle famiglie già stanziati dall’ex amministrazione comunale non ci sarebbero più stati. La preoccupazione era infondata, tanto che io stesso scrissi su queste pagine che, sotto questo aspetto, nulla sarebbe cambiato; ma c’erano esponenti politici si spicco che affermavano il contrario, come il Segretario Politico del Pd nonché ex Presidente del Consiglio Comunale, Laura Latini, che paventava, in un’intervista autoprodotta dallo stesso PD in casa dei Giovani Democratici e diffusa sui social, nella quale affermava testualmente che “queste misure non potranno esserci appunto perché c’è un commissario”.

Quello che dice la Latini circa la rappresentanza politica è vero, in quanto il Commissario è un tecnico e non rappresenta politicamente l’Ente, ma non è assolutamente vero che non prenda le misure necessarie per la vita e il sostegno della comunità cittadina, e l’atto del Commissario di ieri lo dimostra al di fuori di ogni dubbio. Dubbio che, invece, viene a proposito delle informazioni che la segretaria del PD voleva far passare con le sue parole, informazioni sbagliate dettate dalla sua non conoscenza dell’argomento di cui parlava oppure volutamente disinformanti? Non lo sappiamo, la Latini è ancora molto giovane e forse deve ancora ben capire come funziona l’Ente dove pure ricopriva una carica importante. Fatto sta che le sue affermazioni hanno creato un inutile allarmismo che in questo momento proprio non serve.

Lo ha rilevato anche l’ex Vicesindaco, Endrio Ubaldi che, sul suo profilo Facebook, ha ribadito la non veridicità di quanto affermato dalla Latini che, commentandolo, continuava a dimostrare scarsa conoscenza della materia invitando Ubaldi a non candidarsi per lasciare il commissario in carica a oltranza. Una battuta senz’altro, ma decisamente fuori luogo: la politica ha sicuramente un ruolo fondamentale nella vita cittadina ma affermare che col commissariamento si avrebbe la paralisi dell’Ente non corrisponde al vero, mentre la gente, ora più che mai, ha bisogno di verità.

 

Luca Craia