sabato 14 novembre 2020

Montegranaro: sventato furto in via Buonarroti. Il buio favorisce la fuga dei ladri. Il lampione manca da febbraio.


È stato rimosso lo scorso febbraio, il lampione che faceva luce per mezza via Michelangelo Buonarroti, a Montegranaro, perché lo dovevano sostituire. Da allora i residenti nella via sono andati più volte in Comune per chiedere il ripristino della pubblica illuminazione, senza ottenere nulla. In compenso, grazie al buio, la zona è diventata una specie di discarica in pieno centro, dove la gente, col favore delle tenebre, va ad abbandonare ogni cosa.

Ieri sera, però, è capitato qualcosa di più grave. Erano circa le 18 quando una signora ha sentito dei rumori provenienti dall’appartamento sotto il suo, al piano terra: rumori come di un trapano o di un frullino. La signora, sapendo che in casa del vicino non c’era nessuno, è scesa a controllare. Ha suonato il campanello e, in questo modo, ha messo in fuga i ladri che stavano smurando una cassaforte con l’ausilio di un frullino, appunto. Nel frattempo, da casa della signora, avevano chiamato i Carabinieri che sono arrivati a sirene spiegate in pochissimi minuti, tanto che i ladri, all’arrivo dei militari, ancora erano sul posto, organizzando la fuga e raccattando le loro attrezzature, evidentemente per niente intimoriti dalla presenza della donna. Ma, col buio che dicevamo, sono riusciti comunque a dileguarsi.

Potrebbe ripetersi a Montegranaro quello che è accaduto negli ultimi giorni a Monte Urano, dove una raffica di furti in appartamenti ha allarmato l’intera popolazione. E certamente con queste situazioni di degrado, dovute più che altro all’incuria e alla mancata manutenzione, i malviventi hanno gioco facile.

 

Luca Craia