giovedì 17 settembre 2020

Niente fuochi a San Serafino. Una festa sobria rispettando il momento.

Ha deciso di tenere un profilo basso, quest’anno, per la festa patronale di San Serafino, la Proloco di Montegranaro. È un anno particolare, questo 2020, pieno di difficoltà, luttuoso, un anno che sta cambiando radicalmente il paese, il suo tenore di vita, le sue abitudini. È per questo motivo che, quest’anno, il 12 ottobre non ci sarà il consueto e solitamente grandioso spettacolo pirotecnico che tradizionalmente chiude la festa del Santo Patrono. Una scelta sofferta, quella del Direttivo guidato da Sauro Basso, ma che va apprezzata per la sensibilità che dimostra.

Uno sforzo per tenere in vita la tradizione e rispettare il momento: la festa intera sarà in tono minore. La fiera ci sarà, ma sarà ridotta, commisurata anche alle misure anticovid. Non ci sarà il cantante famoso, ma solo una serata divertente con musica e comicità. Ci sarà la lotteria, per la quale ci si sta attrezzando per effettuare le vendite dei biglietti negli esercizi commerciali evitando il più possibile il porta a porta. Insomma, un impegno per limitare i rischi, rimanere rispettosi del sentire generale e mantenere viva la tradizione.

 

Luca Craia