lunedì 20 giugno 2022

Riaprono i bagni pubblici di largo Conti. La notizia è che è una notizia.

 

Come può la riapertura di un bagno pubblico diventare una notizia, per di più importante? Ve lo dico io: diventa una notizia perché una cosa così semplice prima non si è mai voluta fare. I bagni pubblici di largo Conti sono stati chiusi per anni. Sono nuovi, costruiti una decina di anni fa, e gradualmente sono precipitati in un degrado indicibile, imputabile all’inciviltà di pochi cittadini che rovinano la qualità della vita di tutta la comunità. Però c’è stata una resa a questa inciviltà e, invece di combatterla, si è preferito chiudere i bagni e non pensarci più.

L’Amministrazione Ubaldi la pensa diversamente: i bagni ci sono, sono un bene comune, vanno resi utilizzabili e l’inciviltà va combattuta. È questa la filosofia del Sindaco e dell’Assessore competente, Gastone Gismondi. Si cercherà di farlo con la videosorveglianza, ma bisognerà anche che quella comunità civile e rispettosa sia vigile, attenta, e isoli chi rovina il bene comune. Intanto i bagni riaprono, cosa piccola, cosa che parrebbe banale ma, se ci pensiamo bene, banale proprio non è. Ora vediamo come si comporteranno i Montegranaresi. Col Veregra Street c’è la prova del nove.

 

Luca Craia