domenica 14 novembre 2021

Brutta sconfitta e brutta prestazione. La Sutor perde (male) a Cesena


 

Tigers Cesena: Bugatti 16, Nwokoye 8, Giorgini, Anumba 11, Bertini, Mascherpa 3, Moretti 7, Genovese 10, Gallizzi 12, Ndour, Arnaut 3, Brighi 4. All: Tassinari.

Sutor Basket Montegranaro: Galipò 4, Masciarelli, 5 Angellotti 4, Torrigiani, Korsunov 8, Alberti 1, Barbante, Verdecchia, Botteghi, 18 Mariani 1, Murabito 11, Crespi ne. All: Baldiraghi.

Arbitri: Occhiuzzi di Trieste e Bragagnolo di Codroipo (Udine).

Note. Parziali: 28-9, 49-27, 70-41. Tl: Cesena, Sutor. Tiri da 3 Punti: Cesena, Sutor. Rimbalzi: Cesena, Sutor. 

 

CESENA – Brutta prestazione per la Sutor Montegranaro che ha subito la terza sconfitta consecutiva a Cesena per 85-52. I gialloblù non sono stati mai in partita, hanno sempre subito il gioco degli avversari in entrambi i lati del campo e quello che più ha stonato, e che sono sembrati passivi sopratutto in difesa e mosci in attacco. In pratica, la gara si è conclusa nel primo periodo quando i Tigers hanno chiuso avanti dopo 10’ sul 28-9 con la gara per i calzaturieri che era già compromessa. 

Cronaca – La Sutor va in campo senza l’infortunato Crespi alle prese con problemi alla caviglia. Il primo canestro della contesa lo realizza Masciarelli poi, Cesena sale in cattedra e dopo essere andata avanti 6-3 con un parziale di 12-0 raggiunge il massimo vantaggio grazie ad un canestro di Bugatti, 18-3 al 6’. La Sutor non riesce a reagire e i Tigers volano al massimo vantaggio con  Nwokoye per il 24-5. Il primo periodo si chiude sul 28-9.

Nel secondo quarto, la Sutor si propone meglio in campo, Cesena ha sempre il comando della contesa, ma il parziale della seconda parte è di 21-18 e al riposo lungo il punteggio è fissato sul 49-27.

Al ritorno in campo, la squadra di Tessitori raggiunge il nuovo massimo vantaggio, 62-31 con due tiri liberi di Moretti e mette in ghiaccio la partita. Dopo 30’ il punteggio è fissato sul 70-41. Baldiraghi dopo aver provato di tutto da spazio ai giovani, Botteghi è l’unico a battersi come un leone, per lui alla fine 18 punti e una buona prestazione però, la sconfitta non può essere evitata. La Sutor perde 85-52 dimostrando ancora una volta tante lacune che non sarà facile colmare.

“Quella andata in scena a Cesena – ha detto il coach Massimiliano Baldiraghi – è stata una gara in cui i Tigers ci sono stati superiori per tutta la partita. In questo momento non siamo una squadra che ha livello di Cesena, questa è la realtà. La cosa che non va bene e che dobbiamo approcciare meglio alle partite. E’ vero che ci mancava Crespi che è il nostro intimidatore dell’area pitturata però, noi siamo stati molto negativi nonostante una buona prova fornita da Botteghi che è stato il migliore dei nostri. Dobbiamo avere un approccio diverso alle partite e anche chi viene chiamato in causa dalla panchina, deve essere cosciente del fatto che in campo deve andare ad affrontare una battaglia. Ho provato a fare delle rotazioni che però non mi hanno dato l’effetto sperato. E’ chiaro che i giovani devono crescere e migliorarsi però, l’atteggiamento, lo spirito, la durezza e la cattiveria sono cose che ci appartengono e le voglio vedere in campo, se non riusciamo a fare questo, allora tutto diventa un problema”. 


Ufficio Stampa

Sutor Basket Montegranaro