martedì 5 ottobre 2021

CS - Simona Lupini (M5S): “Tamponi salivari, necessario rapido utilizzo soggetti fragili”

 

5 Stelle chiedono che nelle Marche venga attuata rapidamente la circolare del Ministero della Salute


Comunicato integrale 

 

Si dibatte molto sull’introduzione dei cosiddetti “tamponi salivari” per il tracciamento del COVID-19: finora, il Ministero della Salute, con una circolare, ha scelto di riservarne l’utilizzo come misura alternativa per individui (sintomatici o asintomatici) fragili con scarsa capacità di collaborazione (ad esempio anziani in RSA, disabili, persone con disturbi dello spettro autistico).

Una misura che potrebbe essere di grande aiuto per operatori, caregiver e familiari, e che il Movimento 5 Stelle chiede venga rapidamente implementata nelle Marche, con un’interrogazione a risposta immediata presentata dalla consigliera Simona Lupini insieme alla collega Marta Ruggeri.

Ho ricevuto tante segnalazioni dalle famiglie, negli ultimi mesi: il tradizionale tampone oro/nasofaringeo è difficile da utilizzare in queste situazioni, i pazienti possono reagire ferendosi o con accessi violenti. Finalmente abbiamo una possibile soluzione per il benessere dei pazienti” spiega la consigliera, vicepresidente della Commissione Sanità con una lunga esperienza professionale nel settore socio-sanitario.

 

“I soggetti con scarsa capacità di collaborazione dovrebbero essere coinvolti rapidamente, a beneficio loro e di chi li assiste. Sull’attuazione delle varie circolari del Ministero della Salute che cercano di impostare il ritorno alla normalità per degenti, disabili e anziani delle RSA, abbiamo già presentato delle interrogazioni: al consiglio del 05 ottobre, solleciteremo la Regione ad attivarsi per tempo