sabato 10 luglio 2021

Montegranaro nel cuore: il gruppo di Antonelli riceve 350 mail di suggerimenti e fa il punto.


Comunicato integrale

 

La grande generosità dei montegranaresi è cosa nota, ne è dimostrazione la straordinaria adesione agli eventi benefici organizzati dalle varie associazioni locali, ma prevedere una così grande risposta all’appello di impegnarsi per un futuro migliore per il nostro paese ha superato ogni più rosea aspettativa. Numerosi cittadini hanno risposto inviando email (oltre 350, ndr), rendendosi disponibili ad un impegno attivo o con diversi spunti programmatici, per lo più incentrati sul consolidamento delle imprese in attività e favorendo l’insediamento di nuove iniziative.

Altre sollecitazioni hanno interessato il welfare e i servizi sanitari che, proprio durante questa pandemia, hanno dimostrato i loro punti di forza ma anche le fragilità. Tutti questi suggerimenti saranno oggetto di un fattivo confronto tra il gruppo e chi ha segnalato gli argomenti così da elaborare una proposta realizzabile. Abbiamo ricevuto la segnalazione che due importanti player nazionali prevedono di installare, gestire e mantenere le colonnine di ricarica senza che il comune debba sostenere alcun costo. Sarebbe un'opportunità da sfruttare per poter installare colonnine sia ultra fast nelle zone industriali che colonnine ac nel centro abitato (piazzale San Liborio, viale Gramsci, parcheggio cimitero, parcheggio scuola San Liborio, parcheggi nuove scuole medie), visto il percorso intrapreso della mobilità verso l’elettrico crediamo sia una occasione

da prevedere nel programma.

Un importante suggerimento è: “Penso, che alla nostra laboriosa cittadina, possa essere di grande utilità un portale, progettato e gestito con professionalità dall' amministrazione comunale, dove si possa fare e-commerce ad ALTO LIVELLO , dei prodotti del territorio. Credo che un portale, adeguatamente finanziato dalla collettività e ben gestito dal comune, potrebbe diventare un importante motore di sviluppo per l'intera cittadinanza”. Condividiamo pienamente la proposta che, da subito, inviamo ad un esperto, vicino al nostro gruppo, che ci aiuterà ad elaborare un progetto per dare corpo a questa bella idea. C’è stato un vero plebiscito in merito alla richiesta di riattivare il doppio senso di circolazione modificando alcuni sensi unici mal sopportati dalla popolazione.

 

Walter Antonelli