martedì 27 luglio 2021

Marche: aumentano i positivi ma non l’ospedalizzazione. I vaccini sembrano funzionare. Niente zona gialla.

 

C’è un aumento del numero dei casi di positività nelle Marche, evidentemente a causa della variante “delta” che sta riportando i contagi a livelli che speravamo di non dover più vedere. Ma la situazione è molto meno preoccupante del previsto perché gli ospedali rimangono “leggeri”. Attualmente ci sono 17 ricoverati per Covid in tutta le Regione e soltanto 3 in terapia intensiva. Segno, questo, che il vaccino sta facendo il suo dovere e, benchè i vaccinati possano comunque contrarre il virus, difficilmente su di loro le conseguenze possono essere pesanti.  E, in funzione dei nuovi criteri per stabilire la “colorazione” delle zone, legati all’ospedalizzazione, le Marche non rischiano, al momento, nessun indietreggiamento in zona gialla.

Lo stesso Presidente Acquaroli si dice tranquillo e invita a non fare allarmismi perchè “abbiamo un'emergenza sanitaria, ma anche una economica e se si crea allarmismo per 3 ricoverati in intensiva, con un aumento di un'unità in un mese diventa difficile rassicurare la popolazione rispetto alla possibilità di trascorrere un periodo di vacanza qui a settembre, ottobre o anche alla fine di agosto”. Dispiace un po’ che Acquaroli non metta maggior impegno nello spiegare l’importanza dei vaccini, ma di fronte alle direttive di partito, a quanto pare, anche lui deve giocare la sua parte.

 

Luca Craia