sabato 10 luglio 2021

Gesù perdonerebbe, i cristiani pure. Ecco perchè li prendete di mira.


No, caro Roberto Saviano, Gesù non si offenderebbe nel vedere questo pagliaccio che lo prende in giro. Lo perdonerebbe, perché questo ci ha insegnato Gesù. E anche noi cristiani lo perdoniamo, perché questo pagliaccio offende anche noi ma il Vangelo ci ha insegnato il perdono. Per cui i cristiani non emetteranno una fatwa o altre maledizioni contro di lui, si limiteranno a stigmatizzare la mancanza di rispetto gratuita e sterile verso gente che desidererebbe essere rispettata almeno per quanto rispetta gli altri. 
Perché, vedi caro Saviano, il cristiano, quello vero, è aperto e tollerante, e non sono i cristiani i nemici dei diritti di questa o altre categorie. Ci sono religioni che condannano l'omosessualità fino a chiedere la morte degli stessi omosessuali, ma non è quella cristiana a farlo. Quella cristiana è solo quella più facile da prendere di mira, perché la reazione dei cristiani non sarà mai violenta, mentre quella di altre religioni lo sarebbe eccome. 
Per cui chiedersi se Gesù si offenderebbe, caro Saviano, è come chiedersi cosa ne penserebbe Marx dei comunisti in SUV o di quelli come te, che predicano giustizia sociale da un lussuosissimo attico: è stupido. Ma siccome non sei stupido, la tua domanda assume contorni inquietanti, perché soffia sul fuoco della violenza verbale, perché ha un chiaro intento divisorio e questo giochetto di dividere la gente in due fazioni che si odiano a vicenda stiamo cominciando a capirlo. 

Luca Craia