sabato 19 giugno 2021

La Sutor retrocede in Serie C. Finesce 53-63 con Rennova Teramo a Spicchi.


Sutor Montegranaro: Edrauoi ne, Aguzzoli 3, Riva 12, Torresi ne, Angellotti ne, Marini 6, Ciarpella F 7., Gallizzi 5, Tibs 8, Cipriani 5, Romanò, Bonfiglio 7. All: Ciarpella M.

Rennova Teramo a Spicchi: Serroni 9, Wiltshire ne, Guilavogui, Faragalli ne, Rossi 7, D’Andrea 6, Esposito 3, Tiberti 16, Cucco 3, Molteni, Di Bonaventura 18. All: Salvemini.

Arbitri: Di Martino di Napoli e Gallo di Monselice (Padova).

Note. Parziali:12-12, 25-31, 37-48. Tl: Sutor 13/16, Teramo 8/15. Tiri da 3 punti: Sutor 4/18, Teramo 9/32. Rimbalzi: Sutor 41, Teramo 35.  

 

 

La Sutor non è riuscita a vicere gara 4 del playout contro Teramo, i gialloblù sono usciti sconfitti per 53-63, la serie è finita 3-1 per gli abruzzesi che hanno raggiunto la salvezza condannando i calzaturieri in serie C. Peccato per come è andata anche l’ultima sfida di questo playout perché la Sutor in campo ha giocato mettendoci tutto quello che aveva, Teramo ha interpretato meglio la contesa e alla fine si è portata a casa la salvezza. Due flash rimarranno impressi di questa sfida al di là dell’aspetto tecnico tattico, il pianto di Gallizzi a 30” dal termine e l’abbraccio dei tifosi veregrensi alla propria squadra nonostante la retrocessione. Aver rivisto mercoledì e ieri i tifosi in curva ha commosso anche i più nostalgici e questo potrà essere un valore aggiunto per tornare a calcare i palcoscenici più consoni al proprio blasone a questa società.

Cronaca – La sfida ha visto un avvio favorevole ai calzaturieri, 10-3 dopo 4’30” con Teramo che però ha reagito subito e al 10’ il punteggio era di 12 pari. All’inizio del secondo quarto, Teramo piazzava un break di 0-8 e allungava sul 12-20 con Tiberti dopo 12’30”. La Sutor reagiva e si portava prima sul 20-22 con Riva e poi sul 23-25 con una tripla di Francesco Ciarpella. Prima del riposo lungo, Terano scavava un mini break e al 20’ era avanti sul 25-31.

Al ritorno in campo ci si attendeva la reazione della Sutor e invece era ancora Teramo ad allungare fino a raggiungere il massimo vantaggio sul 29-41 con Tiberti. La Sutor non riusciva a mordere subendo in difesa i giochi organizzati degli abruzesi. Al 30’ Teramo era avanti 37-48.

Nell’ultimo periodo la Sutor risaliva fino al meno 8, 46-54 con Bonfiglio, ma veniva sempre punita dai lunghi D’Andrea e Tiberti. La Rennova controllava il ritorno dei calzaturieri e chiudeva vincendo per 63-53 andando poi a festeggiare la salvezza conquistata insieme ai propri tifosi.

La Sutor lasciava il campo, i giocatori si accomodavano in panchina con gli occhi lucidi raggiunti e sostenuti dai propri tifosi. Questa è stata la più bella fotografia di una serata non bella che però ha avuto il merito di far riabbracciare la squadra ai propri tifosi.

 

L’Ufficio Stampa

Sutor Basket Montegranaro