martedì 27 aprile 2021

Salviamo l’asilo delle suore di Mogliano. L’iniziativa di Luciana Grilli Cicilioni per riaprire la storica scuola materna.

 

Già da qualche anno la scuola per l’infanzia dell Giuseppine di Mogliano, l’istituto San Giuseppe, ha dovuto chiudere i battenti. Un’istituzione a Mogliano, dove generazioni e generazioni di bambini, poi cresciuti, hanno mosso i primi passi nella scuola e nell’apprendimento, assistiti dall’amorevolezza cristiana delle suore. La chiusura dell’asilo è stata per molti un evento tristissimo, e qualcuno ha pensato di trovare delle soluzioni alternative per mantenere aperta la scuola per i più piccoli.

Parte proprio dai ricordi personali di infanzia, l’iniziativa di Luciana Grilli Cicilioni. La professoressa, in pensione ma attivissima e piena di iniziative, non intende accettare che la scuola della sua infanzia, la scuola dei bambini della sua città natale, resti chiusa. Dopo aver tentato invano di evitarlo assumendosi direttamente la gestione, ora ha preso contatto con la Madre Superiora della Casa Madre delle Giuseppine, a Torino, da cui dipende la sede di Mogliano, per vedere se ci sono gli spazi per una trattativa volta all’acquisto della struttura e la riapertura della scuola.

E pare che la cosa sia possibile tramite la costituzione di una Fondazione a scopo sociale che abbia come obiettivo in primis il mantenimento della fruizione dello stabile, nulla ostando, quindi, il proseguimento dell’utilizzo dello stesso come scuola dell’infanzia. Con la pandemia la trattativa ha avuto un ripensamento ma ora la professoressa Grilli Cicilioni ha suonato la carica, lanciando un appello sui social a tutti i cittadini di Mogliano, cercando di velocizza la costituzione della fondazione anche per evitare che si facciano sotto eventuali acquirenti terzi per lo stabile.

Anche il Sindaco, Cecilia Cesetti, è stata informata dell’iniziativa e pare che l’appoggerà. Presto, appena sarà possibili, si indirà un’assemblea popolare. È una chiamata per i Moglianesi e per tutti coloro che amano il paese e, in particolare, l’asilo delle suore. Certamente c’è della nostalgia, ma soprattutto c’è la volontà di mantenere vivo un servizio essenziale per la comunità. Per informazione si può scrivere a questo indirizzo: lucigrilli@gmail.com. Una bella storia e una bella iniziativa che mi piace condividere e rilanciare.

 

Luca Craia