lunedì 29 marzo 2021

Scuole aperte e chiese chiuse?

 

Continuo a non capire l’accanimento che si riscontra sempre più largamente contro i cattolici. Forse dipende dal fatto che sono e rimangono un obiettivo facile da colpire, un obiettivo che difficilmente reagisce con forza. E in questa fase di grande nervosismo diventa fin troppo facile puntare il dito contro i cattolici che vanno a messa rei, secondo alcuni, di creare assembramenti autorizzati. Volevo chiarire che a messa si rispettano regole rigide e precise, si applicano distanziamenti rigorosi e si indossa obbligatoriamente e opportunamente la mascherina. Esattamente come avviene a scuola, anzi, di più; solo che, magari proprio per quegli stessi che ce l’hanno coi cristiani che vanno a messa, la scuola dovrebbe riaprire perché giustamente è un diritto dei ragazzi, mentre le chiese devono stare chiuse. Va’ un po’ a capire…

 

Luca Craia