giovedì 11 marzo 2021

Incidenti e pericoli sulla Fermo-Porto San Giorgio. Forse togliere i tutor non è stata una buona idea.

 

Anche ieri c’è stato un incidente sulla Statale 210, la bretella a scorrimento veloce che collega Fermo a Porto San Giorgio. Un incidente piuttosto grave, come lo sono quasi sempre su questa strada dove si viaggia a velocità elevate nonostante i limiti e nonostante le intersezioni semaforiche che spesso innescano frenate brusche e pericolosissime. A questo aggiungiamo l’ormai consolidata pessima abitudine a utilizzare lo smartphone mentre si guida ed ecco qua servito un piatto micidiale. Eppure qualche anno fa, sulla stessa strada, c’erano meno incidenti ed erano meno gravi, probabilmente per il fatto che allora si viaggiava più lentamente. Questo in virtù del fatto che, sempre allora, c’era un sistema tutor a rilevare la velocità media e a costringere la maggior parte degli automobilisti ad andature più moderate. C’erano comunque i furbi che saltavano l’ultima porta inserendosi nella parallela zona industriale, ma generalmente si andava più piano e la strada era più sicura. Poi la strada è passata dalla Provincia all’ANAS e i tutor sono stati smantellati, va a capire perché. In ogni caso, col senno di poi ma nemmeno poi tanto, visto che lo si prevedeva già all’epoca dello smantellamento, forse togliere i tutor non è stata una buona idea.

 

Luca Craia