mercoledì 24 marzo 2021

Chiudono il 3 aprile i centri vaccinali di Montegranaro e Petritoli. Dal 7 aprile tutti a Fermo.

 

Come programmato, il 3 aprile prossimo chiuderanno i centri vaccinali di Montegranaro e Petritoli. Dal 7 aprile tutte le vaccinazioni verranno effettuate presso la scuola “Don Dino Mancini” di Fermo, ubicata al lato di viale Trento. È una decisione che, come abbiamo più volte ribadito, ci lascia perplessi non solo per l’atto che sembra di prepotenza da parte del capoluogo, ma anche perché, da un punto di vista logistico e organizzativo, la cosa si spiega male. Non si spiega con la baricentricità di Fermo rispetto agli altri due centri in quanto, così facendo, si costringe tutta la provincia a muoversi, anche di molto, per potersi vaccinare. Non si spiega da un punto di vista organizzativo, visto che a Montegranaro e a Petritoli finora le cose sono andate più che bene, a parte qualche lieve intoppo. Non si spiega nemmeno da un punto di vista logistico in quanto la scuola Don Dino Mancini è ubicato in un luogo trafficato e dispone di pochissimi parcheggi.

Ma quello che di più lascia perplessi è la riduzione dei punti vaccinali, mentre la logica vorrebbe che ci sia una moltiplicazione per poter fare più in fretta possibile e vaccinare quante più persone possibile. Invece di va in direzione opposta, accentrando e dando un segnale che non sembra indicare la celerità e la capillarità che ci si sarebbe aspettati. Speriamo in qualche ripensamento: l’onorevole Lucentini, per esempio, si era impegnato per cercare di lasciare aperto il punto di Montegranaro. Farebbe ancora in tempo.

 

Luca Craia