mercoledì 16 dicembre 2020

Utilizzo personale e politico della pagina Facebook del Comune. Sarà l’ultimo abuso?



La pagina Facebook di un Comune dovrebbe essere uno strumento di comunicazione istituzionale e null’altro. Dovrebbe essere un servizio informativo per i cittadini, dove il Comune pubblica bandi, iniziative, chiarimenti e informazioni di interesse generale. Quello che è la sfera politica, i rapporti tra le forze, addirittura le scaramucce tra schieramenti, non dovrebbe avere spazio nella pagina Facebook del Comune né in qualsiasi altro canale social di questo tipo. La politica dovrebbe starne fuori, magari utilizzando altri canali come le pagine dei partiti, degli schieramenti delle liste.

Questo accade raramente, a Montegranaro mai. L’Amministrazione Mancini, sia nel primo che nel secondo mandato, ha sempre utilizzato lo spazio social per scopi che esulano dalla mera informazione ai cittadini. Vi abbiamo trovato propaganda in quantità, frequenti comunicazioni di carattere politico, e anche quando si dava spazio a iniziative terze ma di pubblico interesse, queste erano selezionate in base al gradimento da parte della maggioranza. Per esempio, le mie iniziative o quelle delle associazioni di cui faccio parte, raramente se non quando erano in collaborazione col Comune vi hanno trovato spazio, per dire.

È il caso del video del Sindaco che tanto sta facendo parlare i Montegranaresi anche per tutto quello che ne sta conseguendo: è un chiaro caso di utilizzo politico, e persino personale, dello spazio istituzionale del Comune. Il Sindaco, istituzionalmente, ha già spiegato con il decreto di revoca il motivo che l’ha spinta a togliere le deleghe di assessore a Giacomo Beverati. Ulteriori dettagli e spiegazioni, per quanto opportuni e dovuti, andavano forniti per altri canali. Quando poi le spiegazioni travalicano in giudizi e accuse personali piuttosto pesanti, direi che siamo di fronte a un chiarissimo abuso. Non è certamente il primo. Molto probabilmente, spero, sarà l’ultimo.

 

Luca Craia