giovedì 17 dicembre 2020

Sono 8 i positivi sangiustesi al Sassatelli. E il Sindaco attacca Salvatori: “pretende di sostituirsi al sottoscritto”.


Salgono a 8 i positivi al Sassatelli provenienti dalla casa di riposo di Monte San Giusto. Un bilancio che si aggrava anche se i casi sono asintomatici. Non sono quindi 2 come asseriva il Sindaco Gentili né 20 come, invece, riportavano i giornali. Una guerra di numeri, scoppiata tra il Sindaco e il Consigliere di minoranza Salvatori che lascia il tempo che trova perché, comunque, siano 2, 8 o 2000, sempre di persone fragili che corrono dei pericoli si tratta.

Una polemica stucchevole che procede anche oggi. Infatti, a dare la notizia degli 8 positivi è stato proprio Andrea Salvatori sulla sua pagina Facebook, specificando che si tratta di asintomatici. Ma la cosa non è piaciuta al Sindaco Gentili che, tramite la pagina Facebook istituzionale dell’Ente, attacca duramente il Consigliere di opposizione accusandolo di non avere “rispetto per le persone e per i ruoli che si ricoprono”, non specificando se il mancato rispetto sia per gli ospiti del Sassatelli o verso la sua persona, e di avere “contribuito, in modo totalmente irresponsabile, a generare apprensione fra i cittadini che hanno i propri cari all’interno della struttura”.

Sono accuse pesanti e piuttosto immotivate (a parte il fatto che il Sindaco ha sempre cercato di minimizzare la cosa) in quanto il post di Salvatori parla chiaramente di asintomatici e  quindi non allarma nessuno. Ma è stupefacente la frase del Sindaco quando accusa Salvatori di avere la “pretesa di sostituirsi al sottoscritto attraverso la propria pagina personale”, come se il Sindaco avesse l’esclusiva funzione di informare i cittadini su cosa accade. E su tutto, rimane l’uso improprio di un mezzo di informazione istituzionale che viene utilizzato per polemiche personali e per questioni politiche che, con le istituzioni, c’entrano poco o niente. Ma oggi si usa così.

 

Luca Craia