lunedì 2 novembre 2020

Emergenza Covid, SIMONA LUPINI (Consigliera M5S Regione Marche): “Tamponi Covid: nelle Marche gravi ritardi nei referti dopo il tampone, presentata interrogazione a Presidente Acquaroli" 


Comunicato integrale 


"La seconda ondata della pandemia era prevista da molti mesi ma nonostante questo stiamo assistendo a numerose problematiche nella gestione dell'emergenza Covid, in primis riguardo ai gravi ritardi nella consegna dei referti a seguito dei tamponi effettuati. Questa situazione provoca grande preoccupazione tra i cittadini interessati che vivono ore di angoscia per loro stessi e per i famigliari. Ho ricevuto numerose segnalazioni in merito, sia dai cittadini e sia dai Sindaci di alcuni Comuni, che lamentano scarsità di informazioni e di organizzazione da parte della Regione. Per questo ho presentato una apposita Interrogazione al Presidente Acquaroli e all'Assessore alla Sanità Saltamartini" Lo afferma Simona Lupini, Consigliera della Regione Marche e componente del Gruppo Movimento 5 Stelle. “Nell'Interrogazione chiedo di sapere quali misure sono state attuate fino ad oggi relativamente ai tamponi, con particolare riferimento alla tempistica dei referti e quali misure si intendono adottare per ridurre i tempi di ufficializzazione degli stessi agli organi competenti, al fine di diminuire il più possibile i disagi per utenti, famiglie e Comuni. Inoltre si chiede la massima informazione sugli accordi sottoscritti o in fase di sottoscrizione con le associazioni di categoria, visto che nei giorni scorsi erano apparse alcune anticipazioni a cui non erano seguiti fatti concreti. Altro quesito è relativamente alla trasparenza degli atti visto che la Delibera che aggiorna le misure strategiche previste dal Piano Pandemico regionale è stata annunciata da un comunicato stampa ma non è stata ancora pubblicata né messa a conoscenza a livello istituzionale. Sulla centrale questione dei tamponi, come Movimento 5 Stelle, chiediamo il massimo impegno al Presidente Acquaroli, attraverso decisioni concrete e operative che vadano a colmare i gravi ritardi verificatisi", conclude la consigliera Lupini.