giovedì 8 ottobre 2020

Montegranaro. Niente spuntisti, fiera di San Serafino con meno bancarelle.


La decisione va nella direzione di limitare i rischi e, siccome l’assegnazione dei posti agli spuntisti genera abitualmente e giocoforza degli assembramenti, si è preferito, per quest’anno, di consentire l’esposizione ai soli commercianti ambulanti detentori di posteggi decennali. Traduco: alla fiera di San Serafino, tradizionale appuntamento nel calendario del festeggiamenti del Santo Patrono di Montegranaro, espongono sia i commercianti che hanno un posteggio per la bancarella con un contratto decennale col Comune che i cosiddetti spuntisti, ossia coloro che arrivano senza avere un posto assegnato e che si inseriscono in quelli rimasti vuoti. In genere sono molti e, per accaparrarsi il posto migliore, si accalcano, la mattina presto, prima che la fiera abbia inizio, nel luogo in cui vengono assegnati i posti rimasti vacanti. Non concedere spazi agli spuntisti vorrà probabilmente dire che la fiera sarà piuttosto ridotto rispetto al normale, e già da qualche anno si è notata una diminuzione degli espositori. Questo 2020 strano e triste, quindi, regalerà ai Montegranaresi una fiera sottotono, forse poco più del mercato del martedì.

 

Luca Craia