mercoledì 7 febbraio 2018

Sandro Zaffiri - Tesi diametralmente opposte sul futuro del nostro Aeroporto.



Comunicato integrale

In merito alle dichiarazioni dei parlamentari PD apparse oggi sulla stampa “Salvare Aerdorica significa salvare la struttura Aeroporto”, interviene con forte preoccupazione il Presidente della Commissione d'inchiesta su Aerdorica Sandro Zaffiri.
“Non è detto che salvare Aerdorica significa salvare l'Aeroporto” sostiene con fermezza Zaffiri, infatti trattandosi di una Società di servizi i ricavi provengono appunto dalla quantità di servizi che la stessa riesce ad offrire per l'attività aeroportuale e, pertanto, visto che le entrate sono flessibili è pretestuoso affermare che salvando Aerdorica si salva l'aeroporto.
Come ribadito più volte dal Presidente della Commissione d'Inchiesta Zaffiri, “solo con una nuova Società si riuscirà a salvare veramente l'Aeroporto”.
Questo governo regionale a guida PD deve prendere atto che per una buona gestione dello scalo marchigiano è necessario un manager veramente esperto di trasporto aereo e  non può continuare a chiedere soldi ai marchigiani per metterli in Aerdorica senza un VERO progetto di sviluppo, conclude Zaffiri.


Il Presidente della Commissione d'Inchiesta Aerdorica
Sandro Zaffiri