mercoledì 31 gennaio 2018

Riapre definitivamente la Valnerina. Se ci voleva così poco, perché non si è fatto prima?




Un’ottima notizia che comunque era attesa: da domani, 1 febbraio 2018, riapre la Statale 209 “Valnerina”, chiusa dal 30 ottobre del 2016 a causa della frana, caduta a causa del terremoto, che aveva deviato il corso del fiume Nera sulla strada stessa. L’apertura pare essere definitiva e senza limitazioni, né di orario né di dimensione dei mezzi. Il tratto dove ancora si sta lavorando sarà regolamentato da un semaforo ma finalmente il collegamento tra l’ovest e l’Alto Nera, fondamentale per l’economia di questi luoghi, prima di tutto per il turismo ma anche per i trasporti e le attività produttive, è ripristinato.
La domanda, ovviamente, è semplice e, nello stesso tempo, complessa: se era così facile, perché non si è fatto prima? I lavori di ripristino della strada hanno durato solo pochi mesi, dall’ottobre scorso. Si poteva fare prima ed evitare tanti disagi e tanti danni ai territori già duramente colpiti dal sisma. Ma si fa solo ora, alla vigilia delle elezioni, con tanto di sopralluogo tecnico del benedicente ministro Del Rio. Mi sento autorizzato a pensare male.

Luca Craia