mercoledì 7 febbraio 2018

Montegranaro: che ci facciamo coi soldi delle multe?




La legge impone, agli enti esattori delle sanzioni al codice della strada, di utilizzare almeno la metà dei proventi per investimenti a favore della sicurezza stradale. Così il Comune di Montegranaro, ben soddisfatto dei 90.000 Euro di entrate stimate da contravvenzioni, ha deliberato come utilizzarli, decurtati di una cifra presumibilmente inesigibile sulla base del non riscosso a livello storico, somma fissata a 7.452 Euro. I 41.274 euro risultanti saranno così impiegati:
- 10.318 Euro per la realizzazione di passaggi pedonali rialzati;
- 10.318 Euro per non meglio specificate “attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, anche attraverso l'acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature”;
- 4.500 Euro per “Forme di previdenza e assistenza complementare del personale di Polizia Locale in servizio nell’anno corrente”, cosa che parrebbe legale anche se non sembra c’entri molto con la sicurezza stradale;
- 16.318 euro per acquisto di automezzi destinati alla Polizia Municipale.
Se volete sapere quanto si è previsto per sistemare i manti stradali, causa principale degli incidenti, ve lo dico subito: 0 Euro. Il rimanente 50% della cifra finisce nel calderone principale. Insomma, per la sicurezza stradale a Montegranaro faranno i passaggi pedonali rialzati, che magari sono anche buona cosa, ma che non risolvono certo i problemi di sicurezza per i quali il Sindaci si dice tanto preoccupata al punto di voler acquistare un autovelox, così potremo aumentare le entrate e comprare qualche nuovo automezzo per la polizia municipale. L’asfalto no.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.