mercoledì 7 febbraio 2018

L’ANPI sospende la manifestazione di sabato. Finalmente un gesto di buon senso.




È l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia la prima a dare un esempio di buon senso e razionalità in tutta la brutta storia dei fatti violenti di Macerata. La manifestazione prevista per sabato 10 febbraio è stata sospesa. Ne dà l’annuncio la stessa ANPI con un comunicato congiunto con ARCI, CGIL e LIBERA. “Nel prendere atto dell'appello, seppur tardivo, del Sindaco di Macerata affinché si fermino tutte le manifestazioni in città per il clima di smarrimento, paura e dolore vissuto dalla comunità locale” leggiamo nella nota “abbiamo assunto la decisione, non senza preoccupazione e inquietudine, di sospendere la manifestazione nazionale del 10 febbraio”.
Un gesto responsabile al quale speriamo faccia subito eco altrettanta responsabilità dal lato destro di questa assurda barricata che si è creata a danno della città di Macerata, che certamente non agogna e non merita di essere terreno di battaglia tra opposte fazioni ideologiche, con gli enormi rischi di degenerazione che tutto questo comporta.

Luca Craia