mercoledì 14 febbraio 2018

Ediana Mancini mette la pietra tombale sul centro storico di Montegranaro.



Il Sindaco di Montegranaro, Ediana Mancini, si è affrettata a scrivere il consueto comunicato per spiegare in grande pastrocchio del nuovo bando di assegnazione delle case popolari, forse anche pungolata dal mio articolo di stamattina ma, come quasi sempre, mossa da troppa fretta e ansia di tappare le falle, anche questa volta ha messo una pezza che, se non è peggiore del buco, certamente non lo chiude.
Il nuovo bando segna la condanna a morte definitiva e forse senza appello per il centro storico di Montegranaro. A questo punto possiamo anche archiviare prima ancora di conoscerlo il progetto di Beverati in quanto, con questo bando e i criteri che lo muovono, il centro storico diventerà un ghetto per stranieri, segnando come minoranza i pochi Italiani rimasti, già in gravi difficoltà nel convivere con una cultura che non si è mai integrata alla quale, invece, tocca adeguarsi per poter sopravvivere. Ci sono, nel centro storico, due palazzine ristrutturate dal Comune che, con questo regolamento, andranno assegnate quasi sicuramente a cittadini stranieri.
È assolutamente falso e privo di fondamento quello che il Sindaco dichiara a Cronache Fermane, ossia che i Comuni non hanno discrezionalità nell’applicazione della legge sull’assegnazione degli alloggi: la discrezionalità esiste e consiste nell’attribuzione di un punteggio più alto o più basso ai vari requisiti richiesti per entrare in graduatoria. È la strada intrapresa da diversi altri comuni in Italia, una strada che ha portato risultati apprezzabili e non ha esposto i Comuni a contenziosi di sorta, cosa che sembra temere il nostro sindaco. È la strada che voleva percorrere il Presidente Del Consiglio Comunale, Walter Antonelli, e che poi è rimasta lettera morta.
La speranza è che, essendo il bando aperto, ci sia ancora la possibilità di mettere mano al regolamento prima dell’esecuzione dello stesso. Mi sento quindi di chiedere a gran voce alla maggioranza di governo un atto di responsabilità, quello di modificare il regolamento in modo tale da non condannare definitivamente al degrado il centro storico di Montegranaro. Cadendo nel vuoto questa possibilità credo che per il quartiere antico di Montegranaro non ci sia più nulla da fare.


Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.