venerdì 26 gennaio 2018

Sciopero della raccolta differenziata a febbraio. Stipendi e tredicesime non pagate. Le cose non vanno.



Le Segreterie Regionali di CGiL e CISL hanno proclamato per lunedì 5 febbraio uno sciopero dei lavoratori dipendenti della ditta MONDOLFO ALMBIENTE che fa capo alla Onofaro Antonino, ditta che ha in appalto la gestione della raccolta differenziata a Montegranaro, oltre che a Mondolfo, Terre Roveresche e Cerreto D'Esi, e dalla quale dipendono gli addetti che operano sul territorio comunale.
La motivazione è piuttosto articolata e verte nel comparto economico, nello specifico del pagamento di retribuzioni e benefits. In particolare i lavoratori denunciano il mancato pagamento dello stipendio del mese di dicembre, della tredicesima (per la quale è stato corrisposto solo un anticipo di 500 Euro) nonché il ritardato pagamento per alcuni mesi dei buoni pasto e della previdenza complementare per la quale le quote sono comunque state trattenute dalla busta paga.
Al di là delle motivazioni economiche, va rimarcato che da tempo i lavoratori dell’azienda manifestano un evidente malcontento dovuto a condizioni di lavoro non ottimali. Se a questo si aggiunge la mancata corresponsione del salario, è evidente che la situazione diventi insostenibile.
L’Azienda, interpellata dai Sindacati, ha motivato le inadempienze nei confronti dei propri dipendenti col fatto che alcuni comuni siano in ritardo coi pagamenti dei servizi svolti. È un’accusa grave, anche se non assolve affatto l’azienda dai propri obblighi nei confronti dei lavoratori. Ma, se questo fosse confermato dai fatti, il caso sarebbe anche politico perché i Comuni, in questo modo e col loro agire, creerebbero gravi disagi agli addetti alla raccolta dei rifiuti, con ovvie ripercussioni anche sulla qualità del servizio. Attendiamo sviluppi.

Luca Craia