mercoledì 27 dicembre 2017

Arcale non è l'unico responsabile. Non assolvete Ancona

Che le SAE fossero una fetecchia lo sapevamo tutti e anche da un sacco di tempo. Sbagliato il progetto, mediocri i materiali e, soprattutto, caos nei tempi di realizzazione e consegna. Ovviamente il consorzio Arcale ha delle immense responsabilità, che stanno venendo tutte alla luce drammaticamente in questi ultimi giorni. Ma ricordiamoci bene che il consorzio Arcale segue e realizza progetti altrui, che provengono dalla protezione civile, che sarebbero dovuti essere controllati dagli organi istituzionali, compresa la Regione Marche che oggi si straccia le vesti.
Le responsabilità di questo disastro non sono soltanto tecniche ma soprattutto sono politiche. Siamo di fronte al fallimento totale e conclamato della politica di ricostruzione del governo nazionale e di quello regionale. Non vorrei che, di fronte alla constatazione del disastro, ampiamente annunciato, portassimo avanti anche l'assoluzione politica del Governo e della Regione, che sono i primi responsabili di questa vergognosa situazione.

Luca Craia