venerdì 24 novembre 2017

Le sofferenze degli anziani dopo il terremoto. Convegno a Camerino.




Si terrà domani, sabato 25 novembre, nell'Auditorium Benedetto XIII a Camerino, un interessante convegno organizzato da Cna Pensionati, Associazione Amici del Geriatrico Inrca e Associazione Parkinson Marche per trattare il tema, spesso dimenticato, delle difficoltà da parte delle persone anziane a riprendere una vita normale dopo il terremoto. Quando i rapporti sociali si interrompono repentinamente, quando non si hanno più punti di riferimento, quando persino il luogo in cui vivere diventa alieno e sconosciuto, le sofferenze per le persone più avanti con l’età si fanno marcatamente più pesanti rispetto a quelle, comunque importanti, dei più giovani.
È facile immaginare quali siano le difficoltà di queste persone e parlarne fa bene, sia per cercare delle soluzioni sia per evidenziare come la questione terremoto non sia soltanto ricostruzione di case e strade ma anche e soprattutto di vite. E bisogna fare in fretta, perché il tempo passa e non è infinito, specie per chi è già avanti con l’età.
Anziani strappati dalla loro terra, trapiantati a decine se non centinaia di chilometri dalla loro casa o da quel che ne resta, socialità sbriciolata, amici lontani, famiglie divise: possiamo solo immaginare quanto tutto questo possa far soffrire una persona anziana, di per sé comunque più fragile di un giovane.
È prevista anche la presenza del Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, che ha trovato il tempo per approfondire questo tema certamente non secondario, infilando la propria presenza al convegno tra l’inaugurazione di tre casette e quella di un sentiero che resterà chiuso. Si spera che, in questo modo, possa acquisire una visione un po’ più precisa di quanto sia complessa la situazione che ad Ancona stanno trascurando.

Luca Craia


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.