mercoledì 8 novembre 2017

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA MATTARELLA INCONTRA IL COORDINAMENTO DEI COMITATI E LI RINGRAZIA PER IL LAVORO CHE STANNO SVOLGENDO.



Comunicato integrale del Coordinamento dei Comitati Terremoto Centro Italia
Questa mattina abbiamo incontrato e consegnato brevi manu una missiva al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, arrivato nel cratere maceratese per osservare con i suoi occhi lo stato dell'arte. La prima carica dello Stato ha potuto constatare, ne siamo certi, che i ritardi sono drammatici.
In tutto il cratere sono state consegnate il 27% delle Sae, sono stati persi migliaia di posti di lavoro e 2000 aziende hanno chiuso.... e la chiamano emergenza. Sappiamo che è il Parlamento a scrivere le leggi, e non il Presidente della Repubblica, a lui abbiamo chiesto solo di essere un megafono delle nostre istanze: differenziazione delle aree del cratere in base ai danni subiti, consegna Sae, sostegno alle piccole imprese terremotate (per lo più conduzione famigliare) rimozione rapida e sicura delle macerie, reddito di cratere.
Sono queste oggi le priorità che abbiamo illustrato a Sergio Mattarella. Siamo certi che - almeno lui - non lascerà cadere nel vuoto le nostre richieste. Estendiamo e condividiamo i ringraziamenti del Presidente a tutti i comitati che stanno quotidianamente lottando in rappresentanza dei propri territori.
Oggi pomeriggio alle 18 saremo a Palazzo Chigi per incontrare il Commissario Straordinario De Micheli e il Capo dipartimento della Protezione Civile Borrelli.

I coordinatori
Francesca Mileto
Francesco Pastorella