lunedì 4 settembre 2017

Samantha Fioravanti e Pantani: passione, arte e bravura. La pittrice montegranarese regala un’opera allo Spazio Pantani



Samantha Fioravanti consegna la sua opera a Tonina Pantani

Samantha Fioravanti è brava, questo è indiscutibile. A Montegranaro, anche grazie a Facebook, la conosciamo tutti non solo come persona squisita ma anche come magnifica pittrice. Ora sta cominciando a farsi conoscere anche nel resto del mondo, e lo fa grazie alla sua grande e irrefrenabile passione che la porta a realizzare ritratti di personaggi noti per poi donarli direttamente agli interessati in quelle che lei chiama “missioni”. Ha fatto ritratti a numerosissimi personaggi famosi, ritratti sempre molto apprezzati dai soggetti dipinti, e questo sta donandole una meritata notorietà.
Samantha e Paolo Pantani con la pietra del Pirata
La storia di Samantha e Marco Pantani, però, è un po’ diversa. Un amico appassionato di ciclismo ha cominciato a parlarle del campionissimo romagnolo prematuramente e tragicamente scomparso. Samantha ha cominciato ad appassionarsi alla vicenda epica e triste di Pantani, documentandosi, leggendo, acquisendo informazioni fino a innamorarsi della storia del ciclista tanto da prendere contatti con il suo fan club più popoloso, quello di Cesenatico, città natale di Pantani. Samantha è diventata amica con gran parte dei soci del club anche grazie alla pubblicazione sul gruppo Facebook delle foto dei numerosi ritratti di Marco realizzati da lei.
Il ritratto che andrà esposto nello Spazio Pantani
È nato un rapporto molto carino con i fans di Pantani e da lì con lo stesso presidente del Club, Angelo Pezzotta, e infine coi genitori stessi di Marco, la mamma Tonina e il papà Paolo. “Sono due persone splendide” dice Samantha, “Paolo dolcissimo e malinconico, Tonina vulcanica e instancabile”. Così il Fan Club Pantani ha deciso di installare una creazione della nostra pittrice nello “Spazio Pantani”, una sorta di museo dei ricordi e dei cimeli del grande campione che è stato allestito a Cesenatico. E la consegna è avvenuta proprio nel corso della Pantanissima di quest’anno, nelle mani di mamma Tonina. Ma c’era un dono anche per Paolo, il papà di Marco, al quale Samantha ha consegnato una pietra dipinta a mano con l’immagine stilizzata del Pirata versione Jolly Roger.
La passione di Samantha per Pantani ha prodotto diverse opere. L’anno scorso un ritratto del Pirata è stato utilizzato come premio per uno dei vincitori della Pantanissima 2016 e sono molti i fan del campione che richiedono le sue opere rappresentanti il mitico ciclista.
Samantha con Rossella Simoncelli
Samantha ama entrare in contatto con quelle donne che lei chiama “mamme coraggio”. Così, come con Tonina Pantani, Samantha, il 22 aprile scorso, ha incontrato Rossella Simoncelli, madre dell’indimenticato Marco, per donarle un ritratto del figlio da esporre nel museo a lui dedicato a Riccione.
Belle soddisfazioni per la pittrice montegranarese, passionale e di grande talento che, con l’amore per l’arte e la sua forza artistica sta facendo conoscere Montegranaro nel mondo.

Luca Craia

(foto concesse da Samantha Fioravanti)

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.