lunedì 25 settembre 2017

Ping Pong Therapy a Montegranaro con ASSIPROMOS. Un corso alle scuole rosse.



Giovanni Battista Mariani, referente territoriale dell’associazione di promozione sociale ASSIPROMOS, propone da tempo l’organizzazione di un corso di ping pong therapy a Montegranaro. Lo fa non solo perché è una sua passione, ma anche nel convincimento che questo sport, diventato ormai da qualche anno disciplina olimpica, abbia in sé importanti potenzialità sociali ma anche terapeutiche per quanto riguarda le malattie neurodegenerative come l’Alzheimer. Ci sono studi approfonditi che dimostrano ampliamente come la pratica del ping ping sia efficace in senso medico.
In effetti il tennis da tavolo è uno sport che insegna a coordinare mente e corpo in maniera perfetta, sviluppando velocità di pensiero, di reazione ed efficienza nei riflessi. Studi scientifici dimostrano che nella pratica si vanno ad attivare aree del cervello che con altre attività non si mettono in attività con simile efficacia. È quindi facile intuire come tutto questo possa andare anche a beneficio di chi soffra di malattie che intacchino il sistema nervoso e la capacità di coordinare il pensiero con l’azione. In ogni caso è un ottimo e divertente sistema per fare attività fisica allenando corpo e mente all’unisono.
Mariani è riuscito nel suo intento, facendo sposare il suo progetto all’ISC di Montegranaro che ha concesso l’uso della palestra delle scuole elementari capoluogo, le cosiddette scuole rosse. Così a Montegranaro finalmente ci sarà un corso di Ping Ping Therapy che partirà la prossima settimana e durerà fino a maggio 2018, con tre appuntamenti settimanali il martedì, il giovedì e il sabato dalle ore 17.00 alle ore 20.00. I destinatari del corso sono bambini, anziani, disoccupati, disabili. È tutto gratuito, persino l’assicurazione. C’è solo una piccola quota associativa da versare, mentre bisogna procurarsi autonomamente i materiali.
È una bella iniziativa che, oltre all’evidente valore sociale, assume importanza per la vitalità di Montegranaro, in particolare del centro città dove è ubicato il corso e che ha sempre più bisogno di idee e progetti per rimanere vivo e vivace. Un plauso quindi all’ ASSIPROMOS e al suo referente, Giovanni Mariani, con l’auspicio che si possa crescere e migliorare negli anni a venire.

Luca Craia