martedì 22 agosto 2017

La discarica della vergogna: la proprietà pulisce, denuncia e mette le videotrappole contro gli incivili.




Se ne è parlato sui quotidiani locali anche recentemente, ma basta passare davanti all’area in cui doveva sorgere il “Villaggio della Moda” per notare una discarica estemporanea, abusiva e vergognosa dovuta all’inciviltà di alcune persone. Essendo l’area, benché recintata con delle reti, facilmente accessibile, è diventata un luogo in cui abbandonare rifiuti di ogni genere. Il grosso è costituito da materiale di scarto dell’edilizia, il che lascia pensare a qualche impresa edile che abbia pensato di risparmiare qualcosa sullo smaltimento dei rifiuti, ma si posso trovare anche rifiuti domestici, plastica, carta, tutto materiale facilmente conferibile in maniera regolare ma che qualcuno, probabilmente per qualche forma di turba mentale, preferisce abbandonare sul suolo altrui.
I proprietari dell’area sono chiamati responsabili per questa situazione, anche se responsabilità oggettive non ne hanno. In ogni caso, periodicamente, provvedono a far ripulire il terreno dai rifiuti, ovviamente a spese proprie. Potrebbero anche rivalersi su alcune persone identificabili come responsabili, in quanto parte dei rifiuti abbandonati riporta riferimenti che portano a persone ben precise. Ma non lo hanno mai fatto.
Oggi hanno fatto ripulire ancora una volta il terreno. Hanno anche deciso di recintare in maniera più efficace. Si sono anche convinti a presentare una denuncia, ovviamente contro ignoti, sollecitando il controllo da parte delle forze dell’ordine che, però, ovviamente non possono vigilare sul terreno ventiquattrore su ventiquattro. Da qui la decisione di installare delle videotrappole. Si tratta di macchine capaci di registrare immagini e video ogni qual volta qualcuno vi si avvicini. In questo modo sarà facile identificare inequivocabilmente i responsabili di questo scempio. Le apparecchiature saranno installate a breve e i proprietari si dicono fiduciosi di poter così risolvere una situazione scabrosa, che li vede incolpevoli responsabili di una bruttissima immagine per Montegranaro. Ovviamente rimane la perplessità su cosa spinga delle persone a comportamenti così incivili.

Luca Craia